Marc Guggenheim dall'Arrowerse a Wizards: ecco le differenze tra live-action e animazione

Marc Guggenheim dall'Arrowerse a Wizards: ecco le differenze tra live-action e animazione
di

Marc Guggenheim stranoto per le varie produzioni legate all'Arrowerse si sta preparando alla pubblicazione di una serie d'animazione realizzata in collaborazione con il regista Guillermo del Toro ovvero Wizards: Tales of Arcadia. In una recente intervista il produttore esecutivo ha raccontato le diversità di approccio tra i vari format.

Facendo un confronto tra live-action e serie d'animazione ha detto: "Sai, la cosa che dico sempre alla gente è che non importa quale sia il mezzo, ci sarà sempre qualcuno che ti dirà che non può essere prodotto; che non puoi permetterti di produrlo. In generale con l'animazione penso che i problemi tendano ad essere più economici che logistici. Perché, in teoria, nell'animazione, qualunque cosa tu possa permetterti, può essere prodotto. Mentre con il live-action, i tuoi problemi sono sia econimici che logistici".

Poi ha aggiunto: "Facendo un esempio, si potrebbero avere un'enorme sequenza di azioni ambientate esterna e all'improvviso un giorno piove. Bene, cosa succede se piove in un giorno? All'improvviso, un giorno di riprese su tre deve essere accorpato con gli altri due. Questi problemi non si hanno mai con l'animazione. Allo stesso modo, con live-action, devi essere in grado di far arrivare tutto gli attori in uno stesso luogo, con orari precisi. Questo non è un problema con l'animazione perché potresti avere un doppiatore in Brasile e molti altri membri del cast potrebbero essere a New York".

In conclusione ha detto: "Quindi, l'animazione ti offre solo un po' più di flessibilità in termini logistici ma, in quel caso devi ancora preoccuparti dei soldi".

Nella stessa intervista Guggenheim ha parlato del finale di Arrow, raccontando che la serie si è conclusa proprio come doveva, chiudendo perfettamente un cerchio. Ha rivelato tra l'altro il suo cameo preferito in Crisi sulle Terre Infinite.

Quanto è interessante?
3