Le Mans '66 conquista il box office USA con un debutto da $31 milioni

Le Mans '66 conquista il box office USA con un debutto da $31 milioni
di

Con $31 milioni incassati nel primo weekend di programmazione, Le Mans '66 - La grande sfida ha battuto la concorrenza del nuovo Charlie's Angeles per debuttare al primo posto nel botteghino degli Stati Uniti.

Il nuovo film di James Mangold ha infatti approfittato dei risultati ampiamente sotto le aspettative del reboot targato Sony e The Good Liar - in una settimana che ha visto un calo del 6% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso -, e ora sfreccia verso un nuovo successo per il regista dopo i già ottimi risultati di Logan - The Wolverine.

Secondo quanto riportato da Variety, Charlie's Angels ha incassato solamente $8,6 milioni nonostante la programmazione in 3,452 sale americane, debuttando al terzo posto del box office domestico dietro a Le Mans '66 e Midway ($8,75 milioni) - la nuova pellicola di Roland Emmerich continua a sorprendere dopo aver debuttato sopra a Doctor Sleep.

Oltre all'ottima accoglienza da parte della critica (leggete la nostra recensione di Le Mans '66), il film di Mangold è spinto anche dal grande riscontro che sta avendo nei confronti del pubblico, testimoniato dal punteggio di A+ su Cinemascore e l'audience score del 99% su Rotten Tomatoes.

Le Man's 66 - La grande sfida è attualmente in programmazione nelle sale.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
2