Man of Steel: Henry Cavill discute di un dettaglio particolare del costume

di

Se di recente Henry Cavill ha espresso il suo più grande rimpianto su Man of Steel, questa volta l'interprete di Superman si è concesso un’intervista dai toni decisamente più rilassati e scherzosi.

Infatti, in compagnia del noto comico e conduttore televisivo americano Stephen Colbert, la star di The Witcher ha discusso di alcuni dettagli peculiari del suo costume da Superman. In particolare, i due hanno parlato dell'assenza degli iconici mutandoni rossi, da sempre parte del look di Superman, ma esclusi dal costume de L'uomo d’acciaio. Perciò, durante la puntata del “Late Show” di martedì, Colbert ha proposto l’idea di aggiungere questo accessorio al costume e Cavill ha affermato di essere aperto a questa possibilità, nel caso in cui dovesse tornare a vestire nuovamente i panni di Superman. A proposito, in passato Cavill ha parlato di un progetto segreto su cui sta lavorando, forse proprio il sequel de L’uomo d’acciaio. Qui di seguito comunque potete leggere i punti salienti della chiacchierata tra i due, che potete anche recuperare nel video in cima alla notizia.

“Amo il look del tuo Superman.”- esordisce Colbert -“Ma cosa ne pensi dell’assenza dei mutandoni rossi? Perché, se lo chiedi a me, sembra un po’ nudo”. Pronta la risposta di Cavill che, ridendo, ribadisce come “I mutandoni erano un po’ uno strascico dal Superman degli anni ’20, o qualcosa del genere. Comunque, penso che abbiano un potenziale su cui poter lavorare. Ecco, magari non esattemente quelli”, il tutto mentre Colbert mostra l’immagine di un Superman molto old school. Cavill poi prosegue: “Ho davvero adorato il mio costume, penso sia davvero figo. Comunque, se dovesse succedere di nuovo, sarei sicuramente aperto alla possibilità di aggiungere quel tocco di rosso”.

Dopodiché, l’attore britannico ha avuto modo di ricordare a Colbert che, all’annuncio del suo casting ne L’uomo d’acciaio, il comico americano non si era dimostrato troppo entusiasta della scelta:Devo proprio dirtelo, il tuo accento continua a sconvolgermi”- dice Colbert -“Perché sei completamente credibile come americano… Sei il più americano di tutti! Sei Superman!”. “Grazie mille, mi fa molto piacere”- risponde Cavill -“però questo non è sempre stato il tuo giudizio, non è vero?”. “In effetti, ricordo di aver fatto delle battute sul tuo casting come Superman. E avevo detto di volere Superman, non un affascinante gentiluomo inglese”- conclude Colbert.

Voi invece cosa ne pensate del costume di Superman? Preferite quello nuovo o vorreste il ritorno di un look più classico? Fatecelo sapere nei commenti.

FONTE: The Wrap
Quanto è interessante?
2