Mamma, ho preso il morbillo: 5 curiosità sul film tra Scarlett Johansson e Roger Ebert

Mamma, ho preso il morbillo: 5 curiosità sul film tra Scarlett Johansson e Roger Ebert
di

Questa sera su Italia 1 torna in onda Mamma, ho preso il morbillo, terzo capitolo della saga di Home Alone dopo Mamma, ho perso l'aereo e Mamma ho riperso l'aereo: mi sono smarrito a New York, nonché il primo a non essere diretto da Chris Columbus.

Nel film, un gruppo di malviventi particolarmente goffo tenta di far passare un microchip da dieci milioni di dollari attraverso i controlli di sicurezza portuali, ma perde la refurtiva all'interno di un'automobilina telecomandata finita nelle mani dell'anziana signora Hess. I criminali seguono l'ignara donna fino a casa sua, e la osservano mentre regala il giocattolo al piccolo Alex Pruitt, che ritrovandosi in casa da solo per via del morbillo ingaggerà un'ingegnosa lotto contro il gruppo di ladri.

In occasione del suo ritorno in tv, ecco 5 curiosità da non perdere su Mamma, ho preso il morbillo:

  • Il film ha firmato il primo ruolo importante di una giovanissima Scarlett Johansson, all'epoca appena undicenne.
  • Nonostante la pessima accoglienza ricevuta dal film, una recensione positiva arrivò dal noto critico Roger Ebert, che non avendo apprezzato i primi due capitoli lo definì il migliore dei tre.
  • Macaulay Culkin, protagonista di Mamma, ho perso l'aereo e del suo sequel, rifiutò di partecipare al terzo film perché stanco del ruolo.
  • Il progetto è stato pensato inizialmente come una serie TV.
  • Mamma, ho preso il morbillo è una storia totalmente indipendente rispetto ai primi due film. L'unico elemento in comune è l'essere ambientati nei sobborghi di Chicago.

Nel frattempo, vi ricordiamo che Disney+ è al lavoro su un reboot di Mamma, ho perso l'aereo.

Quanto è interessante?
3