Malignant, James Wan: "Ecco perché non è spaventoso quanto Insidious e Conjuring"

Malignant, James Wan: 'Ecco perché non è spaventoso quanto Insidious e Conjuring'
di

Nel corso di una recente intervista concessa a SFX, James Wan è tornato a parlare della sua ultima fatica cinematografica uscita nelle sale italiane proprio in questi giorni: Malignant. Il ritorno all'horror per Wan però è molto diverso stavolta dai precedenti come il franchise di Insidious e quello di Conjuring e il regista ha spiegato il perché.

"Nel bene o nel male ho pensato a questo film come a un'antitesi dei miei film precedenti", ha dichiarato il regista. "Se la gente correrà in sala aspettandosi lo stesso tipo di spavento che hanno provato con i miei film di Insidious o Conjuring rimarranno delusi. Per questo film volevo fosse un thriller investigativo tradizionale e che avesse anche delle sequenze ricche d'azione e violenza. E' più che altro un action-thriller. E' un piacere per me lavorare con trucchi pratici che non avevo mai davvero sperimentato a questo livello. Quindi è più vicino a quei film sanguinosi e macabri degli anni '80 che a un film su una casa infestata".

A questo punto a Wan viene chiesto se anche Malignant al pari dei suoi precedenti horror potrebbe in futuro dare vita a dei sequel e quindi a un nuovo franchise: "E' una domanda spinosa. Ultimamente tutto può diventare un franchise. Trovano sempre il modo. Guardate Saw, quando io e Leigh Whannel lo abbiamo girato pensavamo dovesse finire lì, ma i produttori ci dissero che dovevamo realizzarne un altro. Quindi sì, Malignant può benissimo trasformarsi in un franchise ma io l'ho concepito per essere solamente questo film. Detto questo, quando faccio un film penso spesso a una storia più ampia. Racconto sempre una piccola storia di un racconto più ampio".

Su queste pagine potete già leggere la nostra recensione di Malignant, mentre James Wan è già sul set di Aquaman 2 dove ha appena svelato il nuovo look di Patrick Wilson come Orm.

FONTE: SFX
Quanto è interessante?
1