Magic in the Moonlight, l'assurda vita dell'uomo che ispirò il personaggio di Colin Firth

Magic in the Moonlight, l'assurda vita dell'uomo che ispirò il personaggio di Colin Firth
di

In Magic in the Moonlight vediamo spesso lo Stanley interpretato da Colin Firth vestire i panni di Wei Ling Soo, personaggio inventato dall'illusionista appositamente per i suoi spettacoli. Non tutti, però, conoscono la vera storia celata dietro questa seconda personalità del nostro.

Wei Ling Soo è infatti un palese riferimento a Chung Ling Soo, personaggio interpretato dallo storico illusionista William Ellsworth Robinson, attivo nel Regno Unito e nel resto d'Europa a cavallo tra il XIX e il XX secolo.

C'è però una differenza sostanziale tra il personaggio ideato da Woody Allen e la sua ispirazione: a differenza di Stanley e Wei Ling Soo, infatti, Robinson non smetteva mai i panni del suo Chung Ling Soo! Pare, infatti, che una volta intrapresa la carriera da illusionista il nostro non sia mai apparso in pubblico senza gli abiti di scena che ormai lo caratterizzavano e che lo resero celebre presso il grande pubblico.

Persino la sua morte fu in perfetta continuità con la sua filosofia di vita: Robinson morì infatti durante un numero finito male e le sue ultime parole furono "Mio Dio, mi hanno sparato!", pronunciate ovviamente nei panni di Chung Ling Soo. Quando si dice la coerenza! Per saperne di più, intanto, ecco la nostra recensione di Magic in the Moonlight.

FONTE: imdb
Quanto è interessante?
1