Ma come fa a far tutto?, clip e pressbook dal film con Sarah Jessica Parker

di

Sono online su Youtube quattro clip dal film Ma come fai a far tutto?, una commedia con Sarah Jessica Parker, accompagnate da un pressbook che molto volentieri vi riportiamo. Dalla sceneggiatrice de Il Diavolo veste Prada, con la regia di Douglas McGrath e il cast composto da Sarah Jessica Parker, Pierce Brosnan, Christina Hendricks e Greg Kinnear, Moviemax presenta Ma come fa a far tutto?, film della durata di 91 minuti che sbarcherà il 23 settembre al cinema. SINOSSI: Kate Reddy (Sarah Jessica Parker)è una moglie, una madre, una donna in carriera ed evidentemente è dotata di abilità paranormali per come riesce a tenere tutto in equilibrio. La sua vita è frenetica, ma ha un marito fantastico, Richard (Greg Kinnear), un architetto che di recente si è messo in proprio, due figli adorabili, Emily (Emma Rayne Lyle), che sta per compiere sei anni, e Ben (Theodore e Julius Goldberg), un bambino che la adora. Kate è anche una donna che ama il suo lavoro. È la responsabile degli investimenti nella filiale di Boston di una società finanziaria di New York, lavoro che spesso la porta a viaggiare, cosa che le complica non poco la sua vita familiare. I colleghi, gli amici e i parenti dicono tutti la stessa cosa quando parlano dell’abilità di Kate di conciliare ogni aspetto della sua vita: “Ma come fa a far tutto?”. Messa davanti ad un grosso salto di carriera che rischia di far cadere il castello di carta costruito a suon di corse contro il tempo, insonnia e piccoli trucchetti Kate Reddy non dovrà solo fare giochi di prestigio, ma camminare su una fune tesa nel vuoto.

Tratto dal bestseller di Allison Pearson MA COME FA A FAR TUTTO?, è una commedia per tutte le donne - o gli uomini - che lavorano, la cui vita dipende dalla lista di cose da fare. Diretto dall'acclamato realizzatore Douglas McGrath (Emma), prodotto dalla vincitrice dell'Academy Award® Donna Gigliotti (Shakespeare In Love) e adattato per il grande schermo dalla candidata ai BAFTA Aline Brosh McKenna (Il diavolo veste Prada), MA COME FA A FAR TUTTO? è interpretato da Sarah Jessica Parker (Sex and the City), Pierce Brosnan (Mamma Mia!), il candidato agli Academy Award® Greg Kinnear (Little Miss Sunshine), Christina Hendricks (Mad Men), Kelsey Grammer (Frasier), Seth Meyers (Saturday Night Live), Olivia Munn (The Daily Show) e Jane Curtin (I Love You, Man).

IL CAST
SARAH JESSICA PARKER (Kate Reddy)
Un'icona celebrata al cinema e in televisione come nella moda, Sarah Jessica Parker continua ad aumentare la sua impressionante mole di lavoro, grazie alla notevole gamma espressiva e al suo stile apparentemente semplice. Attrice fin da quando aveva otto anni, continua a spiccare come artista e imprenditrice. La Parker è stata la produttrice e ha ripreso il ruolo di Carrie Bradshaw, che le ha fatto vincere l'Emmy Award, nell'adattamento cinematografico della fortunata serie della HBO Sex and the City, così come nel suo sequel. Ha conquistato critica e pubblico con questo telefilm, che le ha permesso di vincere il Golden Globe Award come miglior attrice nel 2000, 2001, 2002 e 2004, così come lo Screen Actors Guild Award nel 2001. La Parker è anche stata produttrice esecutiva della serie, che ha ricevuto il Golden Globe per la migliore serie comica per tre anni di fila, nel 2000, 2001 e 2002, e l'Emmy nella stessa categoria nel 2001. La HBO e la Parker hanno firmato un accordo esclusivo per la televisione, in cui l'attrice si impegna a sviluppare e produrre serie e programmi per la HBO attraverso la sua società di produzione, la Pretty Matches Productions. E' stata produttrice esecutiva di Work of Art: The Next Great Artist della Bravo, dove degli aspiranti artisti sono in competizione tra loro per veder ospitate le loro opere al prestigioso Brooklyn Museum. Tra i suoi prossimi progetti al cinema, figurano Capodanno a New York (New Year's Eve), il sequel della fortunata commedia Appuntamento con l'amore (Valentine's Day), diretta da Garry Marshall e che vede protagonisti anche Robert De Niro, Michelle Pfeiffer e Hilary Swank. Nella sua filmografia recente, figurano Che fine hanno fatto i Morgan? (Did You Hear About The Morgans) al fianco di Hugh Grant; Smart People con Dennis Quaid; A casa con i suoi (Failure To Launch) assieme a Matthew McConaughey; il ruolo che le è valso una candidatura ai Golden Globe ne La neve nel cuore (The Family Stone); la commedia satirica di David Mamet Hollywood,Vermont (State and Main); Dudley Do-Right, al fianco di Brendan Fraser; Solo se il destino(Til There Was You) della Paramount con Dylan Mc Dermott; Mars Attacks e Ed Wood, entrambe pellicole di Tim Burton, la seconda con protagonista Johnny Depp; Appuntamento col ponte (If Lucy Fell), assieme a Ben Stiller; Il club delle prime mogli (The First Wives Club) con Bette Midler, Diane Keaton e Goldie Hawn; Promesse e compromessi (Miami Rhapsody), al fianco di Antonio Banderas; Hocus Pocus della Disney; Mi gioco la moglie... a Las Vegas (Honeymoon in Vegas), assieme a Nicolas Cage; e la parte che l'ha fatta conoscere in Pazzi a Beverly Hills (LA Story), con protagonista Steve Martin.
Tra i primi lavori cinematografici della Parker, figurano Navigator (Flight of the Navigator), Girls Just Want To Have Fun, Footloose con Kevin Bacon; First Born di Michael Apted; Somewhere Tomorrow di Robert Wiemer; e Rich Kids della United Artists, assieme a John Lithgow. E' stata Presidente e responsabile creativa della Halston dal 2010 al luglio del 2011. Inoltre, è un'ambasciatrice dell'UNICEF. Nel novembre del 2009, l'amministrazione Obama l'ha nominata membro del Comitato presidenziale per le arti e le discipline umanistiche.

PIERCE BROSNAN (Jack Abelhammer)
Riconosciuto a livello internazionale come uno degli attori drammatici più versatili e preparati di Hollywood, il due volte candidato al Golden Globe Pierce Brosnan ama lavorare davanti e dietro la macchina da presa come interprete e produttore. E' apparso nel grande successo internazionale Mamma Mia! assieme a Meryl Streep e Colin Firth, così come in The Greatest con Susan Sarandon, Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo: Il ladro di fulmini (Percy Jackson & The Olympians: The Lightening Thief) di Chris Columbus, Remember Me al fianco di Robert Pattinson e nell'acclamato L'uomo nell'ombra (The Ghost Writer) di Roman Polanski.
Nel 2007, ha lavorato a Married Life di Ira Sachs, al fianco di Patricia Clarkson e Chris Cooper, così come in Shattered - Gioco mortale (Butterfly on a Wheel), per la regia di Mike Barker. L'anno precedente, grazie a Caccia spietata (Seraphim Falls) ha potuto recitare con Liam Neeson. Nel 2005, ha ricevuto una candidatura ai Golden Globe come miglior attore protagonista, grazie al ruolo di Julian Noble nell'acclamata pellicola The Matador.
Nella sua filmografia, troviamo anche l'acclamata pellicola di John Boorman, tratta dal romanzo di John LeCarré, Il sarto di Panama (The Tailor of Panama), Mr. Johnson di Bruce Beresford e Grey Owl - Gufo grigio (Grey Owl) di Sir Richard Attenborough. Oltre a The Matador, ha mostrato le sue doti comiche in titoli come Mrs. Doubtfire - Mammo per sempre (Mrs. Doubtfire) e Mars Attacks, mentre ha recitato con Barbra Streisand ne L'amore ha due facce (The Mirror Has Two Faces).
Conosciuto nel mondo soprattutto per James Bond, Brosnan ha dato nuova linfa alla tradizione di 007 grazie a enormi successi come Goldeneye, Il domani non muore mai (Tomorrow Never Dies), Il mondo non basta (The World Is Not Enough) e La morte può attendere (Die Another Day). Le prime tre pellicole dell'agente segreto che lo hanno visto coinvolto hanno raccolto oltre un miliardo di dollari ai botteghini internazionali, mentre l'ultimo film che lo ha visto impegnato, La morte può attendere, è stato all'epoca l'episodio di Bond di maggiore successo di tutti tempi, ottenendo quasi mezzo miliardo di dollari nel mondo. Oltre alle quattro pellicole di 007 che lo hanno visto coinvolto, altri tre film di Brosnan - Gioco a due, Dante's Peak - la furia della montagna (Dante's Peak) e Il tagliaerbe (The Lawnmower Man) - hanno raccolto centinaia di milioni di dollari nel mondo, rendendolo una delle stelle di maggiore successo in assoluto. Oltre a lavorare di fronte alla cinepresa, Brosnan è sempre stato interessato all'arte del cinema. Essendo divenuto una star come interprete, nel 1996 ha allargato il suo raggio d'azione lanciando la sua società di produzione, la Irish DreamTime, assieme al socio Beau St. Clair. Oltre a The Matador, la Irish DreamTime ha prodotto finora sei pellicole: The Nephew, Gioco a due (The Thomas Crown Affair), Evelyn, Laws of attraction - Matrimonio in appello (Laws of Attraction), Shattered - Gioco mortale (Shattered, 2007), che vedeva coinvolti Brosnan con Maria Bello e Gerard Butler e Gli ostacoli del cuore (The Greatest). Tra i prossimi progetti della Irish Dream Time figura il sequel di Gioco a due. Tra i riconoscimenti ricevuti da Brosnan, ricordiamo il Goldene Kamera Award del 2007 per il suo impegno a favore dell'ambiente, il premio alla carriera al Chicago Film Festival del 2002, l'International Star of the Year al Cinema Expo di Amsterdam, una laurea ad honorem all'Istituto di tecnologia di Dublino e un'altra all'University College Cork, senza dimenticare l'Ordine dell'Impero britannico conferitogli da Sua Maestà la Regina. E' nato a County Meath, in Irlanda e si è trasferito a Londra all'età di 11 anni. A 20, si è iscritto alla scuola di recitazione e mentre era a Londra, ha lavorato a diverse produzioni del West End, tra cui Filomena di Franco Zeffirelli e The Red Devil Battery Sign di Tennessee Williams allo York Theater Royal. Prima di ottenere la parte di James Bond, è diventato famoso nei panni dell'investigatore privato Remington Steele nella popolare serie Mai dire sì (Remington Steele).

GREG KINNEAR (Richard Reddy)
Il candidato all'Academy Award e vincitore dell'Emmy Award Greg Kinnear continua a conquistare il pubblico e la critica con ruoli variegati e interessanti, al cinema e in televisione. Kinnear è apparso recentemente in Salvation Boulevard, al fianco di Jennifer Connelly, Marisa Tomei e Pierce Brosnan. Ha interpretato John F. Kennedy nella miniserie The Kennedys, che vedeva anche la presenza di Katie Holmes, Tom Wilkinson e Barry Pepper e che è passata sul ReelzChannel dall'aprile del 2011. In seguito, è apparso in Thin Ice al fianco di Alan Arkin, Billy Crudup e Lea Thompson. Nel 2010, ha lavorato assieme a Matt Damon nella pellicola bellica di Paul Greengrass Green Zone; nella commedia Ghost Town con Ricky Gervais; e nella storia vera Flash of Genius, con Lauren Graham. Nel 2006, ha partecipato a Little Miss Sunshine, l'acclamato successo emerso dal Sundance Film Festival. Lodata dai critici statunitensi, la pellicola ha ottenuto diverse candidature agli Academy Award® e alcune vittorie agli Independent Spirit Awards, mentre Kinnear, assieme a Steve Carell, Alan Arkin, Abigail Breslin, Paul Dano e Toni Collette, si è aggiudicato lo Screen Actors Guild Award per la miglior performance di un cast in una pellicola. Nel 1997, ha recitato assieme a Jack Nicholson nei panni del suo sventurato vicino Simon nella pellicola di James L. Brooks candidata agli Academy Award Qualcosa è cambiato (As Good As It Gets). La sua interpretazione gli è valsa una nomination agli Academy Award, così come il premio come miglior attore non protagonista da parte del National Board of Review, oltre alla candidatura ai Golden Globes e agli Screen Actors Guild Award di quell'anno. In seguito, ha recitato nella fortunata commedia romantica di Nora Ephron C'è posta per te (You've Got Mail) assieme a Tom Hanks e Meg Ryan. Kinnear ha esordito al cinema nel remake firmato Sydney Pollack di Sabrina, in cui recitava con Harrison Ford e Julia Ormond. Grazie a questa interpretazione, l'associazione degli esercenti americani gli ha conferito il premio NATO ShoWest come stella del futuro.
Nella sua filmografia, troviamo anche Auto Focus di Paul Schrader; Imbattibile (Invincible) con Mark Wahlberg; Fast Food Nation di Richard Linklater, tratto dal fortunato libro di Eric Schlosser; Feast of Love di Robert Benton e assieme a Morgan Freeman; Da che pianeta vieni? (What Planet Are You From?) di Mike Nichols con Garry Shandling e Annette Bening; un cammeo in Mystery Men, e la partecipazione a The Matador, Bad news bears - Che botte se incontri gli orsi! (Bad News Bears), We Were Soldiers, A cena da amici (Dinner With Friends) della Hbo, Qualcuno come te (Someone Like You), Fratelli per la pelle (Stuck On You), The gift - Il dono (The Gift), Unknown, Betty Love (Nurse Betty) e Baby Mama.
Kinnear è cresciuto in giro per il mondo mentre la famiglia seguiva il padre, che lavorava al dipartimento di Stato, in città come Logansport, in Indiana, Washington, Beirut e Atene. Attualmente, risiede a Los Angeles con la moglie e le loro tre figlie.

CHRISTINA HENDRICKS (Allison Henderson)
Christina Hendricks ha iniziato la sua carriera nei panni della stagista opportunista e desiderosa di fare carriera in Beggars and Choosers dello Showtime, prima di firmare un contratto con la John Wells Productions, che l'ha portata a lavorare in diversi telefilm, tra cui The Big Time per la TNT, un ruolo ricorrente in E.R. - medici in prima linea (ER) sulla NBC e in The Court per la ABC al fianco di Sally Field.
E' apparsa recentemente nella produzione di Stephen Sondheim di Company per la New York Philharmonic al Lincoln Center, mentre ha ottenuto grandi consensi per la sua interpretazione nei panni della hostess in April. Attualmente, la vediamo nel ruolo di Joan Harris (anche chiamata in passato Holloway) nell'acclamata serie della AMC Mad Men. Il suo ritratto di Joan le è valso una candidatura agli Emmy® nella categoria miglior attrice non protagonista in una serie drammatica. Mad Men si è aggiudicato l'Emmy Award per la miglior serie drammatica nel 2008, 2009 e 2010, il Golden Globe per il miglior telefilm drammatico nel 2009, così come gli Screen Actors Guild Awards per il miglior cast in una serie drammatica nel 2009 e nel 2010. Tra i suoi nuovi film, figurano Drive, al fianco di Ryan Gosling e Carey Mulligan, così come Detachment, assieme ad Adrian Brody e James Caan. Tra le pellicole recenti a cui ha partecipato, ricordiamo il dramma indipendente di Hisako Matsui Leoni, un biopic interpretato da Emily Mortimer. E' anche apparsa in Kevin Hill sulla UPN con Taye Diggs. Invece, è stata ospite di tanti telefilm, tra cui Senza traccia (Without a Trace) e Cold Case - delitti irrisolti (Cold Case), mentre ha avuto dei ruoli ricorrenti in Firefly di Joss Whedon, Notes From the Underbelly e Life. Nella sua filmografia, ci sono anche Tre all'improvviso (Life As We Know It); La Cucina; South of Pico; e The Family Tree assieme a Dermot Mulroney e Hope Davis. Vive a Los Angeles con il marito.

KELSEY GRAMMER (Clark Cooper)
Kelsey Grammer ha ottenuto grandi soddisfazioni a teatro, al cinema e in televisione come attore, produttore, produttore esecutivo e regista. Ha interpretato l'acclamato dottor Frasier Crane in tre diverse serie televisive come Cin Cin (Cheers), Frasier e Wings per oltre vent'anni, riuscendo a eguagliare il primato per il personaggio televisivo più duraturo. Nel far questo, si è aggiudicato quattro Emmy, due Golden Globe e un SAG Award per il ruolo di Crane, mentre ha ricevuto un totale (mai ottenuto da nessun altro) di 16 nomination agli Emmy, otto ai Golden Globe e 16 ai SAG. Grammer recita ed è impegnato come produttore esecutivo della serie drammatica della Starz Boss, che verrà presentata nell'autunno del 2011. La sua società di produzione, la Grammnet, crea progetti televisivi di successo da quasi 15 anni. Attualmente, la compagnia è impegnata con la serie vincitrice dell'Emmy Medium per la NBC e The Game per la CW. Inoltre, ha prodotto Girlfriends per la CW, The Innocent della NBC Productions, Kelsey Grammer Salutes Jack Benny, Fired Up, In Laws e World Cup Comedy della Pax, mentre per la FOX Grammer ha partecipato a Kelsey Grammer Presents: The Sketch Show, di cui era anche produttore. Più di recente, è stato impegnato come regista e produttore esecutivo del pilota comico Alligator Point per il Lifetime Channel. Grammer ha diretto alcuni episodi di Everybody Hates Chris, My Ex Life e Out of Practice, così come alcune puntate di Frasier, una delle quali gli è valsa una nomination ai DGA. Ha recitato ed è stato produttore esecutivo della serie comica della ABC Hank, mentre presta la voce al personaggio di Telespalla Bob ne I Simpson (The Simpsons), che gli ha fatto vincere un Emmy nel 2006. Ha anche partecipato alle pellicole animate Toy Story 2 - Woody e Buzz alla riscossa (Toy Story 2), Anastasia e Teacher's Pet; alle serie televisive Father of the Pride e Gary the Rat; e al prodotto candidato agli Emmy Animal Farm per la TNT. Inoltre, ha lavorato ad An American Carol, Swing Vote e al fortunato blockbuster X-men - Conflitto finale (X-Men: The Last Stand) interpretando uno dei personaggi più amati della Marvel, il dottor Henry McCoy, anche conosciuto come Bestia. E' anche stato coinvolto in Back To You, in cui era anche produttore esecutivo, A Christmas Carol per la NBC, Benedict Arnold per la A&E, Mr. St. Nick per la Hallmark Hall of Fame della ABC, 15 minuti - Follia omicida a New York (Fifteen Minutes), Giù le mani dal mio periscopio (Down Periscope) e Even Money. Grammer ha iniziato a recitare in spettacoli teatrali alla Pine Crest Preparatory School di Fort Lauderdale, dove i suoi successi adolescenziali lo hanno spinto a iscriversi alla Juilliard. Così, ha sviluppato un forte interesse in Shakespeare e ha iniziato la sua carriera di attore professionista all'Old Globe Theatre di San Diego, e ha passato tre anni a recitare opere di Shakespeare e Shaw. Ha proseguito la sua attività nei teatri regionali, per poi arrivare a New York con ruoli nelle produzioni off-Broadway Sunday in the Park with George, Un mese in campagna (A Month in the Country) e nel vincitore dell'Obie Award Quartermaine's Terms. Ha ottenuto grandi consensi a Broadway grazie a Macbeth e Otello (Othello). In breve tempo, è apparso in due miniserie, prima nei panni di Stephen Smith in Kennedy (NBC, 1983), e poi nel ruolo del tenente Stewart in George Washington (CBS, 1984). Successivamente, ha conquistato la parte del dottor Frasier Crane in Cin Cin. In origine, i creatori della serie volevano John Lithgow per un ruolo limitato nel tempo, ma l'attore non era disponibile. Così, l'ex compagna di classe di Grammer alla Juilliard, Mandy Patinkin, lo ha suggerito al responsabile del casting di New York ed ha ottenuto l'incarico, trasformando i previsti sei episodi in una carriera durata due decenni. In seguito, è tornato sul palcoscenico per interpretare il Professor Higgins in My Fair Lady, che gli ha fatto ottenere grandi consensi. Ha anche interpretato il protagonista in Riccardo II (Richard II) e Lucio in Misura per misura (Measure for Measure) al Mark Taper Forum di Los Angeles. Nel 2010, ha recitato ne Il vizietto (La Cage aux Folles), ottenendo ottime recensioni per la parte del proprietario di nightclub Georges. La sua interpretazione gli è anche valsa una candidatura ai Tony® nella categoria miglior attore protagonista in un musical. E' nato a St. Thomas nelle Isole Vergini ed è cresciuto in New Jersey e in Florida.

SETH MEYERS (Chris Bunce)
Seth Meyers torna per la sua decima stagione del Saturday Night Live, la quinta come responsabile degli sceneggiatori e come conduttore del Weekend Update. Prima di concentrarsi esclusivamente sull'Update, Meyers era impegnato in tanti sketch, interpretando diversi personaggi e imitazioni, tra cui il favoloso ritratto del senatore John Kerry quando il programma prendeva di mira le elezioni presidenziali del 2004. Laureatosi alla Northwestern University, ha studiato e recitato all'ImprovOlympic (dove hanno iniziato diversi membri del cast e sceneggiatori del SNL) prima di trasferirsi al Boom Chicago Theater di Amsterdam, in Olanda. Il suo acclamato spettacolo Pick-ups and Hiccups assieme a Jill Benjamin è andato in tournée in Europa e alla fine ha catturato l'attenzione del SNL. Nel 2010, Meyers ha presentato gli ESPY Awards su ESPN. Vive a New York.

OLIVIA MUNN (Momo Hahn)
Olivia Munn ha tutte le caratteristiche di una stella in ascesa: fascino, umorismo, profondità, bellezza e ovviamente tanto talento. Attualmente appare nei panni della corrispondente del programma di Comedy Central vincitore dell'Emmy® The Daily Show with Jon Stewart e all'inizio di quest'anno ha recitato nella serie della NBC Perfect Couples, dei produttori esecutivi Jon Pollack (30 Rock) e Scott Silveri (Friends). Il suo primo libro, una raccolta di saggi intitolata Suck It, Wonder Woman!: The Misadventures of a Hollywood Geek, è stato pubblicato nel 2010 ed è entrato nelle classifiche di vendita del New York Times e del Los Angeles Times.
La Munn si è fatta notare da Hollywood quando è diventata la presentatrice di Attack of the Show. Il network G4 faticava a ottenere buoni ascolti fino a quando non è arrivata lei, facendo diventare questo canale sconosciuto molto noto nelle case americane. A quel punto, sembrava che tutti si fossero accorti di lei. Sempre sul piccolo schermo, è stata impegnata in un arco di episodi nel fortunato telefilm della ABC Family Greek - La confraternita (Greek), ha effettuato un'esilarante ospitata in Accidentally on Purpose e partecipato a Buy More boss, che ha dato il via alla quarta stagione della serie della NBC Chuck. Sulla carta stampata, è apparsa recentemente su Rolling Stone, che l'ha nominata una dei migliori personaggi televisivi; GQ, che la considera una delle 113 persone più divertenti negli Stati Uniti; sulle copertine di Maxim del gennaio 2010, di Men's Health del dicembre 2010 e di BusinessWeek Popularity del 2010; è entrata nella Must List annuale di Entertainment Weekly per due volte di fila. Importanti quotidiani come New York Times, L.A. Times, USA Today, Wall Street Journal e tanti altri hanno espresso il loro sostegno alla sua ironia tagliente, ai suoi tempi perfetti e al suo approccio autocritico verso la comicità. Gestisce anche un popolare sito, OliviaMunn.com, dove inserisce video originali, sketch sui supereroi, concorsi per i fan e considerazioni generali sul mondo che la circonda. Ha conquistato un seguito di fan devoti, che l'hanno soprannominata la loro Divinità Geek, Regina del Comic-Con e Leader dei Nerds. Nei pochi anni passati a Los Angeles, si è dimostrata un'artista molto versatile e decisa, dotata del carisma necessario per portare avanti una carriera di successo. Cresciuta tra l'Oklahoma e Tokyo, ora si divide tra Los Angeles e New York.

JANE CURTIN (Marla Reddy)
Jane Curtin si è fatta notare quando ha esordito in televisione nel 1975 come una dei membri originali dei Not Ready for Prime Time Players nella fortunata serie notturna Saturday Night Live. Durante i cinque anni passati nel programma, ha ottenuto grandi consensi da parte della critica e due candidature agli Emmy® per aver creato tanti personaggi memorabili. Ha recitato assieme a Susan Saint James per cinque anni nel popolare telefilm Kate e Allie (Kate and Allie), conquistando in due occasioni l'Emmy® Award come miglior attrice protagonista in una serie drammatica, grazie al suo ritratto dell'affabile divorziata Allie Lowell. In seguito, ha interpretato per sei anni la dottoressa Mary Albright nella serie di grande successo della NBC Una famiglia del terzo tipo (3rd Rock From the Sun). Tra gli altri impegni televisivi, ricordiamo l'acclamata miniserie Common Ground, così come i film per la televisione Divorce Wars assieme a Tom Selleck e Maybe Baby con Dabney Coleman. Al cinema, è stata impegnata in 'Z' la formica (Antz), Teste di cono (Coneheads), How To Beat The High Cost of Living, Suspicion, Mr. Mike's Mondo Video e Non giocate con il cactus (O.C. & Stiggs). Nata e cresciuta a Cambridge, in Massachusetts, ha studiato recitazione alla Northeastern University. Ha fatto parte della compagnia di improvvisazione teatrale The Proposition per quattro anni, prima di affrontare una tournée nazionale con diversi spettacoli, tra cui la commedia Last of the Red Hot Lovers. E' apparsa a Broadway assieme a Joanne Woodward nei panni di Prossie in Candida di George Bernard Shaw, per poi riprendere il ruolo sul piccolo schermo. Sempre a teatro, è stata impegnata nel musical off-Broadway Pretzels, da lei anche sceneggiato, per apparire in seguito in Love Letters di A.R. Gurney. Ha recitato nella produzione alla Westport Country Playhouse di Our Town, per poi riprendere il ruolo durante il periodo di spettacoli che hanno fatto segnare il tutto esaurito a Broadway alla fine del 2002. Più di recente, è apparsa in The Librarian sulla TNT, nella pellicola della Disney The Shaggy Dog assieme a Tim Allen e Robert Downey Jr., e I Love You, Man con Paul Rudd e Jason Segel.

MARK BLUM (Lew Reddy)
Mark Blum è un attore veterano, con tante interpretazioni al suo attivo a Broadway o a Hollywood. A Broadway è stato impegnato in spettacoli come La parola ai giurati (Twelve Angry Men), Il laureato (The Graduate), A Thousand Clowns, The Best Man di Gore Vidal, Lost in Yonkers, My Thing of Love e The Merchant, mentre Off Broadway ha lavorato in We Live Here, After the Revolution, The Overwhelming, The Waverly Gallery, The Long Christmas Ride Home, The Music Teacher, Il gabbiano (The Seagull), Mizlansky/Zilinsky, Gus and Al (Obie), It's Only A Play, Little Footsteps, Key Exchange, Table Settings e Say Goodnight Gracie, senza dimenticare le prove nei teatri regionali con Long Wharf, Huntington e Old Globe.
Al cinema, può vantare una lunga carriera, composta da titoli importanti, tra cui Ma come fa a far tutto? (I Don‟t Know How She Does It), The Green, Step-Up 3d, Cercasi Susan disperatamente (Desperately Seeking Susan), Mr. Crocodile Dundee (Crocodile Dundee), L'inventore di favole (Shattered Glass), Il presidio, Scena di un crimine (The Presidio), Appuntamento al buio (Blind Date), Due di troppo (Worth Winning), Getting to Know You - Cominciando a conoscerti (Getting To Know You), You Can Thank Me Later, Promesse e compromessi (Miami Rhapsody), L'asilo maledetto (Indictment: The Mcmartin Trial), The Defenders, Soltanto tra amici (Just Between Friends) e Un incurabile romantico (Lovesick). Infine, in televisione è stato coinvolto in The Good Wife, Fringe, Jesse Stone, I Soprano (The Sopranos), The West Wing, N.Y.P.D. (NYPD Blue), CSI: Miami, Law & Order - I due volti della giustizia (Law & Order), Law & Order: Criminal Intent, Frasier, Ed, The Practice - Professione avvocati (The Practice), Wings, A cuore aperto (St. Elsewhere), Capitol News, e Il giudice (The Judge) di Steve Martini. Insegna al Brooklyn College e al HB Studio.

BUSY PHILIPPS (Wendy Best)
Nata a Oak Park, Illinois, il 25 giugno del 1979 e cresciuta a Scottsdale, Arizona, Busy Philipps sapeva di voler recitare fin da piccola. A 18 anni, si è trasferita a Los Angeles per frequentare la Loyola Marymount University e diventare un'attrice. Attualmente, appare nella popolare serie comica della ABC Cougar Town al fianco di Courteney Cox Arquette. Più di recente, ha ricoperto ruoli importanti nelle pellicole Un amore di testimone (Made of Honor) e La verità è che non gli piaci abbastanza (He's Just Not That Into You). Philipps ha dato vita a uno dei più affascinanti personaggi giovani nella televisione contemporanea, grazie al ruolo dell'adolescente ribelle e simpatica Kim Kelly nell'acclamata serie di Judd Apatow/Paul Feig Freaks and Geeks. A soli 19 anni, la parte della Philipps in Freaks and Geeks ha stupito molti per la sua profondità, nonostante il telefilm sia durato soltanto 18 episodi. Negli anni successivi, ha continuato a impressionare critica e fan in film come Anatomy of a Hate Crime, The Smokers e Home Room. Molti hanno visto il suo arrivo a Dawson's Creek in un ruolo regolare come una boccata d'aria fresca per la serie, mentre contemporaneamente appariva nel seguito di Freaks and Geeks, Undeclared, che ha rappresentato un'opportunità fantastica di ritrovare dei vecchi amici. Nel 2004, è stata protagonista della commedia con Shawn e Marlon Wayans White Chicks. Due anni più tardi, ha recitato nella sitcom della UPN Love, Inc. realizzata dal responsabile creativo di Friends Adam Chase. In seguito, è entrata a far parte del cast di E.R. - medici in prima linea (ER) per una stagione nei panni della devota studentessa di medicina cristiana Hope Bobeck. Nonostante fosse all'ottavo mese di gravidanza, nell'estate del 2008 ha preso parte a un arco di cinque episodi di Terminator: The Sarah Connor Chronicles. Si è sposata con lo sceneggiatore Marc Silverstein (Mai stata baciata) nel giugno del 2007 in una cerimonia a sorpresa. Amici e parenti sono rimasti scioccati quando, durante la festa di compleanno a cui pensavano di trovarsi, la Philipps è arrivata indossando un abito da sposa e così i due si sono uniti in matrimonio sul posto. La coppia ha una figlia, Birdie Leigh Silverstein, nata il 13 agosto del 2008.

SARAH SHAHI (Janine LoPietro)
Sarah Shahi partecipa alla nuova serie dell'USA network, Fairly Legal. Recentemente, è stata impegnata nelle pellicole East Fifth Bliss al fianco di Lucy Liu e Michael C. Hall, e in Shades of Ray, prodotto da Jake Kasdan. In passato, è stata coinvolta in Old School, For Your Consideration e Rush hour: missione Parigi (Rush Hour 3). Ha recitato con Tony Shalhoub nel film del 2007 American East, sugli arabi-americani che vivono nella Los Angeles post 11 settembre. La pellicola, che affronta tanti preconcetti sbagliati sulla cultura araba e islamica, è stata presentata in selezione ufficiale nei Festival di Dubai, Il Cairo, Hamptons e Milano. I fan della serie della NBC Life la ricordano nei panni di Dani Reese, una poliziotta del LAPD ed ex drogata in lotta con i suoi demoni interiori, al fianco del candidato al Golden Globe® Damian Lewis. Nel 2008 Life si è aggiudicato un AFI award come programma televisivo dell'anno. Sempre per il piccolo schermo, è stata coinvolta nella serie di culto The ‘L' Word, oltre ad apparire ne I Soprano (The Sopranos) della HBO, Dawson's Creek, Frasier e Alias.

JESSICA SZOHR (Paula)
Jessica Szohr sta diventando rapidamente uno dei giovani talenti più richiesti di Hollywood. Anche se ha iniziato da poco la sua carriera come attrice, ha già lavorato in diversi prodotti importanti al cinema e in televisione. Attualmente, interpreta Vanessa Abrams nel fortunato telefilm e fenomeno culturale del CW Network Gossip Girl. Il suo personaggio, Vanessa, è una bellissima artista e realizzatrice di Brooklyn che si trova in mezzo all'elite dei giovani ricchi di New York. Nel novembre del 2011, apparirà nella pellicola Tower Heist, diretta da Brett Ratner e con protagonisti Ben Stiller, Eddie Murphy, Tea Leoni, Casey Affleck, Matthew Broderick e Gabourey Sidibe. Interpreta ruoli importanti negli imminenti film Hirokin, al fianco di Wes Bentley; e Art Machine, assieme a Joseph Cross. Di recente, è apparsa nella commedia romantica Love, Wedding, Marriage, diretta da Dermot Mulroney e con Mandy Moore come coprotagonista. Nell'estate del 2010, ha recitato nella pellicola della Weinstein Company Piranha 3-D, assieme a Jerry O'Connell e Elisabeth Shue. Nel 2010, ha ricevuto il premio come attrice emergente nel mondo del cinema agli ottavi Breakthrough Awards. Sempre per il piccolo schermo, è stata impegnata in Joan of Arcadia, Raven (That's So Raven), CSI: Miami e A proposito di Brian (What About Brian). Ha anche preso parte al video musicale Over You di Chris Daughtry e a Best Days di Matt White.

EMMA RAYNE LYLE (Emily Reddy)
Nonostante abbia solo otto anni, Emma Rayne Lyle ha già lavorato a otto film e tra questi Ma come fa a far tutto? (I Don't Know How She Does It) è il primo a uscire. In seguito, vedremo Predisposed, scritto da Ron Nyswaner e Philip Dorling, per la regia di Philip Dorling, con protagonisti Jesse Eisenberg, Tracy Morgan e Melissa Leo. Nata in Tampa, Florida, ora vive in Virginia e frequenta la terza elementare.

THEODORE AND JULIUS ROSENBERG (Ben Reddy)
I gemelli Theodore e Julius Rosenberg si davano il cambio per interpretare il ruolo del figlio di Kate e Richard Ben. Nati a Manhattan e cresciuti a Brooklyn, non hanno neanche tre anni. Il padre, Reis Goldberg, è proprietario del popolare punto di ritrovo di Park Slope, il Bar Reis, da undici anni. Theodore e Julius sono ancora troppo giovani per andare a scuola, ma i racconti dal set fanno capire come fossero legati ai loro colleghi.


I REALIZZATORI
DOUGLAS McGRATH (Regista)
Douglas McGrath è diventato molto conosciuto non solo come regista, ma anche come sceneggiatore, attore e popolare commentatore e saggista per pubblicazioni come The New Yorker, The New Republic, The New York Times e Vanity Fair.
Nato e cresciuto in Texas, ha frequentato la Princeton University e, subito dopo la laurea, è stato assunto come autore al Saturday Night Live. La sua prima sceneggiatura è stata il remake aggiornato di Nata ieri (Born Yesterday) di Garson Kanin, che vedeva protagonisti Melanie Griffith, Don Johnson e John Goodman. Ha ottenuto grande successo con il suo secondo script, Pallottole su Broadway (Bullets Over Broadway, creato assieme al regista Woody Allen), che gli è valso una candidatura agli Academy Award, così come delle nomination ai Writer's Guild, BAFTA e agli Independent Spirit awards. Il successo ottenuto da quel film gli ha permesso di esordire alla regia, con l'adattamento del romanzo di Jane Austen Emma per la Miramax, di cui ha anche scritto la sceneggiatura. La pellicola è stata acclamata da pubblico e critica, anche grazie all'interpretazione di Gwyneth Paltrow, Jeremy Northam, Alan Cumming e Toni Collette. In seguito, ha recitato, sceneggiato e diretto (assieme a Peter Askin) Una spia per caso (Company Man), una commedia ambientata a Cuba negli anni sessanta, in cui comparivano anche Sigourney Weaver, Paul Guilfoyle, Alan Cumming e Woody Allen (non accreditato). A questo, ha fatto seguito la produzione britannica Nicholas Nickleby, basata sul romanzo di Charles Dickens, con protagonista Charlie Hunnam nel ruolo del protagonista e Jamie Bell, Christopher Plummer, Anne Hathaway, Alan Cumming, Jim Broadbent, Juliet Stevenson e Tom Courtenay a completare il cast. Ancora una volta, McGrath è stato impegnato come regista e sceneggiatore. Nel 2006, ha scritto e diretto Infamous - Una pessima reputazione (Infamous), basato sulla biografia di Truman Capote scritta da George Plimpton, Truman Capote: In Which Various Friends, Enemies, Acquaintances and Detractors Recall His Turbulent Career. Sebbene sia uscita poco tempo dopo l'altro biopic sullo stesso argomento Truman Capote - A sangue freddo, ha ottenuto comunque una buona accoglienza. Toby Jones interpretava Capote, affiancato da attori come Sigourney Weaver, Gwyneth Paltrow, Sandra Bullock, Isabella Rossellini, Daniel Craig, Jeff Daniels e Hope Davis. Nell'aprile del 2011, His Way di McGrath, un documentario sul produttore di Hollywood Jerry Weintraub, è stato presentato sul canale HBO. Graydon Carter e Steven Soderbergh erano tra i produttori del film, mentre tra gli artisti intervistati figuravano James Caan, Matt Damon, Andy Garcia, Julia Roberts, George Clooney ed Ellen Barkin. La lunga lista di interpretazioni di McGrath comprende titoli come Solitary Man, Michael Clayton, Hollywood Ending, Criminali da strapazzo (Small Time Crooks), Insider - Dietro la verità (The Insider), Celebrity, Happiness - Felicità (Happiness), L'amante in città (The Daytrippers) e Quiz Show.

DONNA GIGLIOTTI (Produttrice)
E' una delle cinque donne che hanno vinto l'Academy Award per il miglior film nei 79 anni di storia del premio. Infatti, nel 1998, i suoi colleghi dell'industria del cinema le hanno permesso di conquistare l'Academy Award per aver prodotto Shakespeare In Love. Il film ha ottenuto altri sei Oscar, tra cui quello per la migliore attrice protagonista (Gwyneth Paltrow), la miglior attrice non protagonista (Judi Dench) e la miglior sceneggiatura originale (Tom Stoppard e Marc Norman). L'associazione della stampa estera di Hollywood le ha assegnato nel 1999 il Golden Globe per il miglior film comico, mentre i membri della British Academy of Film and Television Arts le hanno conferito nel 2000 il British Academy Award (BAFTA) per aver prodotto il film. Shakespeare In Love è stato il suo primo impegno come produttrice indipendente. Attualmente, è presidente della produzione alla Weinstein Company. Il suo primo lavoro in questo incarico è stato Ma come fa a far tutto? (I Don't Know How She Does It), mentre in seguito sarà impegnata in The Silver Linings Playbook di David O. Russell e The Boys In The Boat, tratto dal libro sulla squadra dell'Università di Washington che ha rappresentato gli Stati Uniti ai Giochi olimpici del 1936. Nel 2009, è stata nuovamente candidata all'Academy Award per The Reader - A voce alta (The Reader) di Stephen Daldry. La pellicola è stata nominata complessivamente a cinque Oscar, compreso quello per la miglior attrice protagonista, che poi ha visto trionfare proprio Kate Winslet. The Reader è stato nominato nel 2008 a un Golden Globe® per il miglior film drammatico e al British Academy Award (BAFTA) per la miglior pellicola, mentre nel 2009 è stato candidato all'European Film Award. Come produttrice, è stata coinvolta anche in Blood Story (Let Me In) di Matt Reeves, interpretato da Kodi Smitt-McPhee e Richard Jenkins, che è stato nominato come miglior film ai Gotham Awards del 2010; Two Lovers, interpretato da Gwyneth Paltrow e Joaquin Phoenix, che è stato presentato in concorso nel 2008 al Festival di Cannes; The Good Night, con protagonista Gwyneth Paltrow, Penélope Cruz, Danny DeVito e Simon Pegg, mostrato in anteprima mondiale al Sundance Film Festival del 2007. Ha anche lavorato a La fiera della vanità (Vanity Fair) di Mira Nair, che vedeva la presenza di Reese Witherspoon. Dopo Shakespeare In Love, Barry Diller ha assunto la Gigliotti come presidente della produzione alla USA Films, la divisione cinematografica dell'USA Entertainment Group di Diller. In questo incarico, è stata responsabile della supervisione della produzione di Gosford Park di Robert Altman, vincitore dell'Academy Award per la migliore sceneggiatura originale nel 2002, e di Traffic di Steven Soderbergh, che si è aggiudicato gli Academy Award per il miglior regista, il miglior attore non protagonista e la migliore sceneggiatura originale nel 2001. Sempre per la Usa Films, è stata coinvolta in Possession - Una storia romantica (Possession) di Neil LaBute con protagonista Gwyneth Paltrow e L'uomo che non c'era (The Man Who Wasn't There) di Joel ed Ethan Coen. Inoltre, è stata responsabile dell'acquisizione di Monsoon wedding - Matrimonio indiano (Monsoon Wedding) di Mira Nair e In The Mood For Love di Wong Kar-wai. La Gigliotti è anche stata vicepresidente esecutiva alla Miramax Films dal 1993 al 1996, dove è stata impegnata con Emma di Doug McGrath, Restoration - Il peccato e il castigo (Restoration) di Michael Hoffman e Jane Eyre di Franco Zeffirelli. La Gigliotti ha iniziato la sua carriera nell'industria del cinema come assistente di Martin Scorsese nel suo film Toro scatenato (Raging Bull). Lei rende merito a Scorsese di averle insegnato tutto quello che sa sugli aspetti della narrazione di alto livello. In seguito, ha lavorato alla United Artists come responsabile delle acquisizioni per la sua divisione specializzata, la UA Classics. In quell'ambito, ha scoperto e acquistato pellicole importanti e ora considerate dei classici sia dalla critica che dal pubblico, come La signora della porta accanto (La femme d'à côté) di François Truffaut, Diva di Jean Jacques Beiniex e Veronica Voss di Rainer Werner Fassbinder. Prima della Miramax, la Gigliotti ha fondato la Orion Classics nel 1982 per Arthur Krim, ex dirigente della United Artists e poi responsabile della Orion Pictures Corporation. La Orion Classics, una divisione della Orion Pictures, è stata il modello per tante società di distribuzione cinematografiche successive come la Fox Searchlight, la Screen Gems della Sony e la Warner Independent. La Orion Classics si è dimostrata essere la maggior società di distribuzione di film artistici negli Stati Uniti durante gli anni ottanta. Infatti, la Gigliotti è stata responsabile dell'acquisizione di pellicole di realizzatori di fama mondiale, come Ran di Akira Kurosawa e Arrivederci ragazzi (Au Revoir Les Enfants) di Louis Malle. Inoltre, ha svolto un ruolo fondamentale nel lanciare dei registi emergenti e i loro film, tra cui Donne sull'orlo di una crisi di nervi di Pedro Almodovar, My Beautiful Laundrette di Stephen Frears, Lianna: un amore diverso (Lianna) di John Sayles, Jean De Florette di Claude Berri e la pellicola di Gabriel Axel vincitrice dell'Oscar Il pranzo di Babette. Nel 1985, la Gigliotti è diventata la donna più giovane a essere nominata Chevalier des Arts et des Lettres della Repubblica francese. Si è laureata al Sarah Lawrence College.

ALINE BROSH McKENNA (Sceneggiatrice e produttrice esecutiva)
Ma come fa a far tutto? (I Don't Know How She Does It) è la sesta sceneggiatura di Aline Brosh McKenna portata sullo schermo e rappresenta la prima volta che lei viene accreditata anche come produttrice. La sua pellicola successiva sarà We Bought A Zoo, con protagonista Matt Damon e diretta da Cameron Crowe, che uscirà il 23 dicembre 2011. Nel 2010, ha scritto Il buongiorno del mattino (Morning Glory), basato su una sua idea originale e interpretato da Rachel McAdams, Harrison Ford e Diane Keaton. 27 volte in bianco (27 Dresses), anche questo basato su una sua idea originale, si è aggiudicato il People's Choice Award per la miglior commedia nel 2008. Nel 2006, il suo adattamento del romanzo Il diavolo veste Prada (The Devil Wears Prada) ha ottenuto delle candidature ai WGA, BAFTA e agli Scripter Awards. E' anche stata impegnata (assieme ad altri sceneggiatori) nelle commedie romantiche Appuntamento a tre (Three To Tango) e Laws of attraction - Matrimonio in appello (Laws of Attraction), mentre ha co-sceneggiato diversi progetti pilota per la televisione. Si è laureata con lode a Harvard. Dopo il college, è stata tra gli autori del libro A Coed's Companion for Pocketbooks. In una classe estiva alla New York University, ha dato vita alla sua prima sceneggiatura, che poi ha venduto alla New Regency. Attualmente, sta scrivendo una nuova versione di Cenerentola per la Disney e una commedia romantica corale per la DreamWorks. Vive a Los Angeles con il marito e i loro due figli.

ALLISON PEARSON (Romanzo/Coproduttrice)
Allison Pearson è una premiata giornalista e autrice britannica, che scrive una rubrica settimanale per il London Daily Telegraph. Il suo primo romanzo, Ma come fa a far tutto? (I Don't Know How She Does It), pubblicato nel 2002, è considerato la commedia sociale definitiva sulle madri che lavorano. Il libro ha venduto quattro milioni di copie ed è stato tradotto in 32 lingue diverse. Oprah l'ha definito "la bibbia delle madri lavoratrici". Migliaia di lettrici si sono chieste se la Pearson fosse in grado di leggere nella loro mente. Per questo romanzo, è stata premiata come esordiente dell'anno ai British Book Awards. Il suo secondo libro, Credo di amarti (I Think I Love You), la storia di un'adolescente ossessionata da un idolo pop negli anni settanta, ha ottenuto recensioni entusiastiche al momento della pubblicazione, avvenuta nel 2010, e tra poco diventerà un musical al West End . Vive a Cambridge con il marito, lo scrittore del New Yorker Anthony Lane, e i loro due figli.

SCOTT FERGUSON (Produttore esecutivo)
Scott Ferguson ha avuto la fortuna di lavorare come produttore e responsabile di produzione per tanti realizzatori importanti, tra cui Mick Jackson, Jay Roach, Michel Gondry, David Mamet e Steve Zaillian, così come per i vincitori dell'Academy Award® Barry Levinson, Milos Forman, Robert Benton, Ang Lee e il compianto Sydney Pollack. Inoltre, ha aiutato dei giovani talenti come Lisa Cholodenko, Alan Taylor, Catherine Hardwicke e James Mangold nelle prime fasi della loro carriera. Ferguson ha ricevuto un Emmy® Award come produttore del miglior film per la televisione, Temple Grandin - Una donna straordinaria (Temple Grandin) di Mick Jackson, che ha ottenuto complessivamente sette Emmy®. Inoltre, è stato candidato come produttore di You Don't Know Jack di Barry Levinson, che ha conquistato due Emmy®. Ha conquistato due Director's Guild Award per il suo impegno come direttore di produzione del film per la televisione di Jay Roach Recount e per I segreti di Brokeback Mountain (Brokeback Mountain) di Ang Lee.
E' stato produttore esecutivo/responsabile di produzione dell'esordio alla regia di Matt Aselton, Gigantic, così come della seconda pellicola di Lisa Cholodenko, Laurel Canyon. Inoltre, è stato impegnato anche come coproduttore de Il colpo (Heist) di David Mamet. Nel corso della sua carriera, ha lavorato spesso con il suo mentore e collega, il celebrato produttore, responsabile di produzione della DGA e primo assistente alla regia Michael Hausman. Al fianco di Hausman, è stato responsabile di produzione de Il socio (The Firm) e produttore associato de La vita a modo mio (Nobody's Fool), A Family Thing, Twilight, Larry Flynt - oltre lo scandalo (The People Vs. Larry Flynt) e Man on the Moon, oltre che secondo assistente alla regia in Se mi lasci ti cancello (Eternal Sunshine of the Spotless Mind). Inoltre, ha collaborato a tante pellicole indipendenti acclamate. E' stato coproduttore di Palookaville di Alan Taylor, che è stato premiato come miglior pellicola d'esordio al Festival di Venezia. E' stato produttore associato e regista della seconda unità di Dolly's restaurant (Heavy) di James Mangold, che ha ricevuto il premio speciale della giuria al Sundance Film Festival. Inoltre, è stato consulente alla produzione nell'esordio dietro la macchina da presa di Catherine Hardwicke, Thirteen - Tredici anni (Thirteen), che ha ottenuto il riconoscimento di miglior regia al Sundance Film Festival del 2003.

Quanto è interessante?
0