M. Night Shyamalan: "Ho pianto a causa delle recensioni negative di Glass"

M. Night Shyamalan: 'Ho pianto a causa delle recensioni negative di Glass'
di

Nonostante un buona prestazione al Box Office, il terzo capitolo dello "Shyamalan Universe" Glass è stato generalmente stroncato dalla critica di tutto il mondo.

Se noi europei, soprattutto in Italia, siamo stati piuttosto clementi col film, lontano dall'essere un capolavoro ma comunque apprezzabile, negli Stati Uniti fin dalle anteprime stampa sembra essere stata condotta una vera e propria caccia alle streghe nei confronti dell'opera. E in una recente intervista, il regista M. Night Shyamalan ha confessato di aver pianto a causa di ciò che ha letto:

"Ero a Londra quando ho sentito che le recensioni degli Stati Uniti su Glass erano state disastrose. Me ne stavo seduto su una poltroncina davanti ad uno specchio in attesa di essere truccato per un'intervista televisiva, e lo ammetto, ho iniziato a piangere. Avevamo appena finito le proiezioni a Londra, e il film era stato accolto con grande entusiasmo. Non ero preparato a quelle critiche. Mi sono sentito davvero a pezzi."

Per quasi due decenni Unbreakable è stato un film indipendente nella filmografia di M. Night Shyamalan, ma il regista ha deciso di rivisitare quel mondo con Split, che, nel tipico stile shaymalaniano, nell'epilogo svelava il David Dunn di Bruce Willis. Come Unbreakable, Split ricevette un'accoglienza positiva, sia in termini di box office che in termini di critiche, cosa che spinse Shyamalan ad annunciare immediatamente un terzo capitolo, Glass. Sfortunatamente per lui, però, il terzo capitolo di questa strana non-saga negli Stati Uniti è stato letteralmente un disastro, con una percentuale di gradimento del 37% su Rotten Tomatoes e un 42/100 su Metacritic.

"Onestamente la cosa che più mi ha fatto male di quelle recensioni è stata la sensazione di inutilità che conferivano al film. Per fortuna, ai fan di tutto il mondo è piaciuto, e sono contento di questo."

In uno speciale su Unbreakable e Split, abbiamo analizzato la natura multiforme dello Shyamalan Cinematic Universe: se a suo tempo ve ne siete persi la pubblicazione, vi invitiamo a recuperarlo!

Quanto è interessante?
8