Lucy 'Xena' Lawless arrestata in Nuova Zelanda

INFORMAZIONI FILM
di

Non allarmatevi: non stiamo parlando dell'ennesima celebrità alla deriva, arrestata per ubriachezza molesta o cleptomania. Lucy Lawless, amata protagonista del serial Xena rivista poi in tanti film tv (e non solo) è stata arrestata per una 'buona causa': quella di Greenpeace.

L'attrice neozelandese è stata infatti arrestata insieme ad altri cinque attivisti di Greenpeace per essersi abbarbicati su una torre di trivellazione della Shell nel porto di Taranaki, impedendo che questa salpasse alla volta dell'Artico.
Dopo quattro giorni di protesta, la polizia è infine riuscita a far scendere i sei manifestanti, arrestandoli per abbordaggio. 
Ma a quel punto il loro obiettivo era stato raggiunto: far giungere alla stampa internazionale il caso della scriteriata esplorazione artica alla ricerca del petrolio. Sembra che le mail di protesta inviate alla Shell siano state più di 130mila in cinque giorni. 
"Star qui sopra è spaventoso, di certo non roba da femminucce." Ha affermato l'attrice tramite Twitter "Ma ho tre figli, e la mia ragione di vita è vederli crescere e fiorire, e di certo non possono farlo in un ecosistema degradato e sporco come il nostro: dobbiamo lottare finché possiamo."

FONTE: HP
Quanto è interessante?
0
Lucy 'Xena' Lawless arrestata in Nuova Zelanda