Lucy Hale ricorda il provino hot per 50 sfumature di grigio: "Sono stata un po' ingenua"

Lucy Hale ricorda il provino hot per 50 sfumature di grigio: 'Sono stata un po' ingenua'
di

A volte va bene, a volte non troppo. È una regola che vale un po' in tutti i campi, e ovviamente quello dell'intrattenimento non è escluso. E a Lucy Hale non andò poi così bene con il provino per 50 sfumature di grigio...

Nulla di disastroso, mettiamo le cose in chiaro. Ma quando la protagonista di Katy Keene si ritrovò a dover leggere certe battute durante l'audizione per i film tratti dalla saga erotica di E.L. James, non si sentì proprio a suo agio.

"Non erano proprio le scene del film, ma era un dialogo davvero sessualmente esplicito. E non sapevo nemmeno cosa stessi dicendo, a dirla tutta. Ero abbastanza ingenua al riguardo" ricorda, facendo notare che era anche alquanto giovane all'epoca dei casting "Ma sì, ho fatto un'audizione. Ovviamente, non ho avuto la parte. Ma è stato meglio così per me, perché mi ha davvero spaventato fare un provino del genere".

Come tutti sappiamo, la parte della protagonista, Anastasia Steele (quella per cui ha fatto l'audizione la Hale), andò poi a Dakota Johnson, mentre quella della sua controparte maschile, Christian Grey, andò prima all'attore di Sons of Anarchy Charlie Hunnam, e quando questi abbandonò il progetto, fu Jamie Dornan a sostituirlo.

La saga cinematografica di 50 sfumature di grigio diventò un successo mondiale, ma evidentemente per la Hale doveva andare così (e a quanto pare, la cosa non le è dispiaciuta poi troppo).

Quanto è interessante?
2