Lost in Translation, Wes Anderson dovette garantire sulla serietà di Bill Murray

Lost in Translation, Wes Anderson dovette garantire sulla serietà di Bill Murray
di

Quando si ha un film da girare e una produzione a cui rendere conto non dev'essere il massimo arrivare al primo giorno di riprese senza la certezza che la star di punta del progetto si presenti: per informazioni chiedere di Lost in Translation a Sofia Coppola.

La regista puntava infatti moltissimo su Bill Murray per il suo film, al punto da ammettere che avrebbe probabilmente mandato tutto all'aria nel caso in cui la star di Ghostbusters avesse rifiutato l'ingaggio. A peggiorare le cose si mise, inoltre, il fatto di non aver fatto firmare al buon Bill nessun accordo scritto!

Quando arrivò il momento di recarsi a Tokyo per le riprese, dunque, la povera Sofia non aveva alcuna certezza sul fatto che Murray si sarebbe effettivamente presentato sul set. Fortunatamente a tranquillizzare la regista sull'orlo di una crisi di nervi arrivò qualcuno che con l'attore aveva già lavorato più di una volta, ovvero Wes Anderson: il regista de I Tenenbaum e Moonrise Kingdom assicurò alla sua collega che Murray mai sarebbe venuto meno alla sua parola, così come i fatti hanno poi confermato.

A proposito di Bill Murray: l'attore ha recentemente girato un breve sequel di uno dei suoi film più famosi! L'avete visto? Noi vi consigliamo di non perdervelo!

FONTE: imdb
Quanto è interessante?
2