Logan - The Wolverine, perché non ci sono flash-back e scene post-titoli?

di

Logan - The Wolverine è uscito, ormai, quasi da una settimana in Italia e molti spettatori finalmente hanno potuto vedere l'ultima performance di Hugh Jackman nel ruolo dell'artigliato mutante canadese dei fumetti della Marvel.

Inizialmente si era diffuso un rumor che voleva una scena post-titoli di coda aggiunta all'ultimo minuto. La voce si è rivelata falsa e, invece, la Fox ha allegato (ma solo in USA) una sorta di corto/teaser trailer di Deadpool 2.

Sulla mancanza di una scena post-credits - presente, invece, nel precedente Wolverine - L'Immortale - il regista James Mangold ha spiegato: "L'unico modo per fare un film diverso era farlo... effettivamente differente. Sono stato molto deciso nel dire 'se gli altri fanno questa cosa, noi dobbiamo fare tutto il contrario'. Se c'è un cameo o una scena post-titoli di coda negli altri, noi non lo faremo. [...] Queste sequenze sono, praticamente, degli spot per film futuri. Noi abbiamo cercato di fare un film che ha un inizio ed una fine. Non c'era nient'altro da aggiungere".

ATTENZIONE! SPOILER!

Uno dei momenti più tristi della pellicola è scoprire che Charles Xavier sembra aver ucciso molti degli X-Men in un incidente. La cosa viene sempre e solo accennata, ed il co-sceneggiatore Michael Green svela che, almeno originariamente, era previsto un flash-back di tale sequenza, poi tagliato: "Abbiamo scritto delle stesure dello script con tale flash-back ma abbiamo pensato che è molto più spiacevole per il pubblico sapere che qualcosa di brutto è accaduto, e probabilmente degli amici sono morti. O forse persone che non conoscevamo. Ma non abbiamo mai girato quella scena". Mangold ha aggiunto che la sequenza è stata tagliata prima ancora di essere girata perché il suo obiettivo era realizzare un film "incentrato più sui personaggi e meno sulle informazioni".

FONTE: TS
Quanto è interessante?
2