Logan: Hugh Jackman si è ridotto il compenso per una classificazione R-rated

di

Come tutti i fan sicuramente sapranno, il prossimo film che vedrà al centro il personaggio di Wolverine è stato valutato come pellicola vietata ai minori. Dopo il successo di Deadpool, questa potrebbe essere una scelta vincente per il film e ora il regista ha rivelato come Hugh Jackman ha garantito che il film venisse classificato come R-rated.

All'inizio di quest'anno, i fan hanno assistito ad un film R-rated incentrato su un supereroe quando Deadpool arrivò nelle sale. La violenta e volgare pellicola ha riscosso successo tra fan e critici e Hollywood ha preso nota del potere di questo prodotto al botteghino. Poco dopo Deadpool, hanno cominciato a circolare voci secondo cui anche a Logan sarebbe stata data una valutazione R-rated. Ora questa voce è diventata realtà e da poco James Mangold, il regista, ha ammesso che Jackman, pur di garantire questa classificazione, ha acconsentito a subire un taglio nello stipendio.
Naturalmente, il paycut ha sicuramente reso i responsabili alla 20th Century Fox più disposti a proseguire per un r-rated. In passato, i film R-rated, infatti, hanno guadagnato meno al botteghino, perché solo gli spettatori adulti potevano acquistare i biglietti. Con il suo taglio di stipendio, Jackman avrebbe fatto in modo da coprire in parte questa eventuale perdita.
La decisione per un prodotto R-rated, comunque, sembra già aver dato i suoi primi frutti. Durante il fine settimana, la stampa ha assistito ad un'anteprima esclusiva di Logan. La clip di 40 minuti ha ricevuto elogi da tutti gli esponenti delle varie testate presenti.
Ricordiamo che Logan farà il suo debutto nelle sale il 3 marzo 2017.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
0