Lo Star Trek di Quentin Tarantino sarà vietato ai minori

di
INFORMAZIONI FILM
Non è una notizia di oggi, ma abbiamo la conferma da parte di Deadline che Quentin Tarantino sarà effettivamente coinvolto nella realizzazione del prossimo film della saga di Star Trek, prodotta da J.J.Abrams.

Deadline afferma che il pitch proposto da Quentin Tarantino a J.J.Abrams sarebbe estremamente piaciuto a quest'ultimo; a quanto pare Abrams avrebbe fatto incontrare Tarantino con altri sceneggiatori. Il filmaker dovrà decidere quale sarà il suo partner in questa impresa; era dai tempi di Pulp Fiction, che Tarantino non scriveva uno script in coppia con qualcuno.

Tarantino avrebbe incontrato Mark L. Smith (Revenant - Redivivo), Lindsey Beer (Godzilla vs. Kong) e Shane Black (Iron Man 3); di questi tre, secondo Deadline, il frontrunner per ottenere l'incarico sarebbe Smith, che avrebbe sorpreso in positivo Tarantino con le sue idee.

Il filmaker spera di poter dirigere questo nuovo Star Trek e, come parte dell'accordo, sarà vietato ai minori (un rating R), una cosa alla quale Paramount Pictures ha acconsentito senza problemi. Negli anni '80 e parte degli anni '90 era normale avere dei film d'azione del genere vietati ai minori, ma dai primi anni 2000 molti franchise sono stati riadattati per il PG-13. L'arrivo di Deadpool nel 2016 ha sdoganato nuovamente i film d'azione vietati ai minori.

Al momento non è chiaro se questo nuovo film sarà in continuity con i recenti episodi o sarà una sorta di reboot; non è nemmeno chiaro che fine farà l'annunciato Star Trek 4.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
7