Linda Hamilton sul momento chiave di Terminator: Destino Oscuro: "Farà arrabbiare i fan"

Linda Hamilton sul momento chiave di Terminator: Destino Oscuro: 'Farà arrabbiare i fan'
di

Terminator: Destino Oscuro non si è rivelata quella grande ripresa della saga di James Cameron come da intenzioni dei produttori, condannando forse definitivamente il destino del franchise iniziato nel lontano 1984. In una intervista pubblicata solo recentemente, Linda Hamilton ha parlato di un momento chiave e spoileroso del film.

Come rivelato dal sito che l'ha effettuata, Film Stories, l'intervista è stata resa pubblica solo oggi perché molto spoilersosa, anzi dichiamo che rivela il principale plot twist della storia, ovvero la sequenza iniziale dal quale il racconto si dipana. Adesso che la pellicola è disponibile sia in digitale che nei vari formati home video è stata pubblicata.

Nella sequenza in questione, ritroviamo Sarah e John Connor di nuovo giovani, con il look con cui li avevamo lasciati alla fine di Terminator 2 - Il giorno del giudizio, ma improvvisamente irrompe in scena un nuovo Terminator sempre con le sembianze di Arnold Schwarzenegger che uccide John mettendo fine alla sua missione e lasciando a bocca aperta sia Sarah che gli spettatori increduli in sala. All'epoca dell'intervista, la Hamilton già ipotizzava che questa sequenza avrebbe scatenato l'ira dei fan dei primi due film: "Farà arrabbiare un sacco di persone e molta di quella fan base che pensa che la saga dovrebbe rimanere fedele alle prime due storie. L'intero concept di Terminator è che John Connor sia il leader della futura resistenza e la speranza per il genere umano e improvvisamete lo fanno fuori in quel modo. Penso che farà infuriare parecchie persone".

L'attrice ha poi parlato in maniera specifica della sequenza che è stata ricreata in CGI e non ha dovuto prendervi parte direttamente: "Ho fornito solo alcuni consigli. Non in termini di un ruolo da supervisore, ma Tim Miller ha voluto che fossi presente, fin da quando hanno scelto la donna che doveva interpretare Sarah. E' stata dura da guardare, perché era una buona attrice ma non era Sarah Connor e io avevo davvero poco controllo sulla sua performance. Ricordo che le dicevo che Sarah non può solamente farsi da parte in quel modo, ma che avrebbe dovuto combattere, rispondere, anche mordere e afferargli il braccio coi denti... è a tuo figlio che hanno sparato. Ah e quello che vedete non è nemmeno Arnold".

Quanto è interessante?
3