Licorice Pizza al cinema: 5 curiosità che non sapete sul film e che vi faranno impazzire!

Licorice Pizza al cinema: 5 curiosità che non sapete sul film e che vi faranno impazzire!
di

Licorice Pizza di Paul Thomas Anderson esce oggi al cinema in Italia, e per l'occasione vogliamo raccontarvi cinque cose che (forse) non sapete sull'acclamata commedia adolescenziale candidata a tre premi Oscar.

Come al solito, ecco qui sotto 5 curiosità su Licorice Pizza da scoprire prima di entrare in sala:

  • Un film familiare: Il padre di Alana Kane nel film è interpretato dal vero padre di Alana Haim, Moti Haim, che ha improvvisato tutte le sue battute (lo ha rivelato Paul Thomas Anderson). Inoltre, l'intera famiglia di Alana è interpretata dai membri della vera famiglia della giovane attrice, dato che lei e le sue sorelle sono i membri degli Haim, una rock band nominata ai Grammy per cui Paul Thomas Anderson ha diretto numerosi videoclip. Infine, nel film hanno trovato spazio anche il padre di Leonardo DiCaprio, George DiCaprio (l'uomo che vende a Gary il suo primo materasso ad acqua) e i figli di Paul Thomas Anderson (la figlia adolescente è una delle due ragazze sedute insieme a Gary al ristornate).
  • A proposito di figli: il film segna il debutto di Cooper Hoffman, figlio del compianto Philip Seymour Hoffman, frequente collaboratore di Paul Thomas Anderson. Cooper non aveva la minima intenzione di diventare un attore come suo padre, fino a quando non ha incontrato Paul Thomas Anderson, magistrale direttore di attori: "Cooper all'inizio era molto titubante e voleva conoscere maggiori dettagli del film. Gli ho detto che la sua incertezza era molto buona, perché indicava che è un ragazzo forte e intelligente", ha dichiarato il regista.
  • Come nasce l'idea del film: l'ispirazione per la trama principale del film è venuta a Paul Thomas Anderson quasi 20 anni fa: stava camminando davanti a una scuola media nel suo quartiere di Tarzana quando ha visto un adolescente che tentava di flirtare con un membro del personale femminile dell'istituto. La cosa ha fatto ridere il regista, che ha iniziato a immaginare una storia basata su un adolescente che chiede ad una ragazza molto più grande di lui di uscire per un appuntamento.
  • Un segreto chiamato Bradley Cooper: Nessuno dei membri più giovani del cast sapeva che Bradley Cooper sarebbe stato coinvolto nel film fino a quando non è arrivato il momento di girare: l'attore plurinominato all'Oscar si è presentato già nei panni del suo personaggio (Jon Peters) e la reazione stupita dei protagonisti è stata lasciata nel montaggio finale del film.
  • Dedicato a...: il film è dedicato a Robert Downey Sr., padre della star del Marvel Universe Robert Downey Jr. E' la quarta volta che Paul Thomas Anderson dedica un film ad un regista scomparso intorno all'uscita del suo lavoro: in passato era già successo con Ted Demme per Ubriaco d'amore (2002), Robert Altman per Il petroliere (2007) e Jonathan Demme per Il filo nascosto (2017).

A proposito, sapete cosa significa il finale de Il petroliere? Cliccate sul link evidenziato per scoprire una chiave di lettura.

Quanto è interessante?
3