Leaving Neverland: un documentario su Michael Jackson dimostrerebbe le accuse di pedofilia

Leaving Neverland: un documentario su Michael Jackson dimostrerebbe le accuse di pedofilia
di

Nelle scorse ore al Sundance Film Festival è stato presentato Leaving Neverland, un documentario della durata di quattro ore che dimostrerebbe la fondatezza della accuse di pedofilia che negli anni sono state lanciate contro Michael Jackson.

Diretto da Dan Reed, Leaving Neverland racconta le relazioni del re del Pop con due ragazzi, James Safechuck e Wade Robson, andate avanti nel corso degli anni '90. "Adesso hanno trent'anni, raccontano la storia di come sono stati abusati sessualmente da Jackson, e di come ne hanno fatto i conti anni dopo", si legge nella sinossi ufficiale del film.

La polizia di Park City ha dovuto aumentare la sicurezza intorno al cinema a causa delle minacce di morte arrivate al regista e il timore che una folla inferocita di fan di Jackson si sarebbe riunita davanti all'edificio per protestare. Tuttavia, secondo quanto riferito, i manifestanti non sono apparsi, e Leaving Neverland è stato mostrato regolarmente ai presenti: una volta conclusosi, il film è stato salutato con una standing ovation.

Le prime reazioni dei critici lo definiscono "inquietante", "esaustivo", "un film devastante e profondamente credibile". Per alcuni, la pellicola sarà addirittura in grado di rovinare per sempre l'eredità di Michael Jackson, che da altri è stato chiamato "pedofilo al 100%".

Qui sotto trovate le reaction su Twitter dei colleghi d'oltreoceano.

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Quanto è interessante?
8