Le condizioni poste da Quentin Tarantino alla Sony

di

Come abbiamo riportato questa settimana, il nono film scritto e diretto da Quentin Tarantino sarà prodotto e distribuito dalla Sony. Ma quali sono state le condizioni del regista?

Secondo quanto riportato sull’Hollywood Reporter, Tarantino avrebbe richiesto un budget minimo di 95 milioni di dollari, il final cut (ovvero l’ultima parola sul montaggio definitivo della pellicola), quello che è definito uno “straordinario controllo creativo”, più una percentuale sugli incassi; inoltre, i diritti del film torneranno in mano al regista dopo un periodo che va dai 10 ai 20 anni.

Alla luce di questi dati, la Sony dovrà incassare dal nono film di Tarantino la cifra di almeno 375milioni di dollari soltanto per andare in pari. L’altro concorrente più forte sul tavolo delle trattative era stata la Warner Bros., con l’intercessione di David Heyman (produttore della saga di Harry Potter). La Sony e Tarantino avevano già collaborato in Django Unchained essendosi la prima occupata della distribuzione internazionale del film, che risulta ad oggi il più grande successo commerciale del regista.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
6