Late Night, Amazon acquista i diritti di distribuzione per il mercato statunitense

Late Night, Amazon acquista i diritti di distribuzione per il mercato statunitense
di

Al Sundance Film Festival si è da poco fatta la storia del celebre festival cinematografico dedicato al cinema indipendente dopo che gli Amazon Studios sono riusciti a spuntarla su uno dei titoli più richiesti di questa edizione, Late Night.

Dopo una combattuta offerta all’asta tenutasi nella scorsa serata al Sundance Film Festival, gli Amazon Studios si sono aggiudicati le negoziazioni per il lungometraggio con il premio Oscar Emma Thompson. I diritti di distribuzione su suolo statunitense sono stati acquistati dalla divisione sussidiaria del gigante dell’e-commerce alla modica cifra di 13 milioni di dollari. Sebbene in passato siano state concluse trattative ben più cospicue per l’acquisto dei diritti di distribuzione su scala mondiale – l’esempio classico è offerto dalla pellicola The Birth of a Nation - Il risveglio di un popolo, aggiudicata alla Fox Searchlight Pictures per un affare di 17,5 milioni di dollari –, Late Night ha di sicuro ottenuto il primato ad otto cifre per il solo mercato statunitense.

L’evento avvenuto nelle ultime ore ha surclassato così precedenti accordi raggiunti in passato da Amazon, come per il lungometraggio The Big Sick, i cui diritti negli Stati Uniti e in altri territori sono stati presi a 12 milioni. È stato chiaro fin da subito che dopo la proiezione della pellicola diretta da Nisha Ganatra la fase successiva della vendita sarebbe stata alquanto accesa, avendo l’opera tutte le potenzialità per essere venduta ad una cifra piuttosto singolare così come realmente accaduto. La contesa con Amazon avrebbe visto protagonisti anche altri quattro offerenti non menzionati nell’articolo di Deadline.

L’arco narrativo di Late Night si sviluppa attorno alla figura della leggendaria conduttrice di un talk show serale interpretata dall’attrice britannica Emma Thompson. La protagonista femminile sentirà una pressione tale che potrebbe costarle il lavoro a favore di un comico più brillante (Ike Barinholtz). La conduttrice cercherà così di cambiare le cose e di modernizzare il programma con diversi numeri che, tuttavia, non avranno un riscontro positivo. Tra i cambiamenti effettuati dalla donna verrà adottata anche la scelta di trasformare la stanza di autori tutta al maschile, aggiungendo la prima autrice femminile indiana (Kaling). Gran parte della pellicola ruoterà attorno alla relazione che si instaura tra le due.

Prima dell’arrivo in cabina di regia di Ganatra era stato assunto inizialmente il filmmaker Paul Feig, regista di Le amiche della sposa e dell’ultima avventura tutta al femminile sui Ghostbusters. Feig, tuttavia, ha dovuto rinunciare ai lavori di Late Night per impegni assunti in passato.

Nel cast artistico di Late Night compaiono, oltre la già menzionata Emma Thompson, John Lithgow (The Crown), Paul Walter Hauser (BlackKkKlansman), Reid Scott (Venom) ed Amy Ryan (Beautiful Boy). Il film è prodotto dalla FilmNation, dalla Imperative Entertainment, dalla Kaling Intl.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
1