Labyrinth, gli aggiornamenti sul reboot non sono positivi: parla Scott Derrickson

Labyrinth, gli aggiornamenti sul reboot non sono positivi: parla Scott Derrickson
INFORMAZIONI FILM
di

Era il 2018 quando si parlava della stesura dello script del sequel di Labyrinth e dall'allora non ci sono stati grandi passi avanti. Tuttavia a distanza di anni arrivano nuovi aggiornamenti e purtroppo per i fan non sono positivi.

Dopo alcune turbolenze con i Marvel Studios, Scott Derrickson ha preso le redini del reboot di Labyrinth e proprio il regista ha rivelato di avere idee grandiose per portare Labyrinth sul grande schermo a distanza di oltre trentacinque anni. Le idee ci sono, ma il resto? Ecco sarebbe proprio questo il punto dolente: sebbene il progetto sia in fase di sviluppo, la sceneggiatura non è ancora pronta e non è detto che lo sarà mai secondo le parole di Derrickson che non fanno ben sperare.

"Non so cosa stia succedendo - ha detto Derrickson a ComicBook.com - non siamo mai riusciti a portare la sceneggiatura al punto in cui lo studio volesse realizzarla, ma ero molto orgoglioso del lavoro che abbiamo fatto. Parliamo di un progetto molto difficile da trasformare in qualcosa di commercialmente fattibile, perché è così fantasioso e surreale che non è possibile farlo a buon mercato. Penso che sia una cosa dura da risolvere".

Tra i nodi da sciogliere del reboot di Labyrinth c'è dunque una previsione di altissimo budget, prevedibile in un film fantastico con questa varietà di personaggi e regni incantanti. Ma non è da sottovalutare anche l'assenza del compianto David Bowie, difficile da sostituire come Re dei Goblin sebbene pare che Derrickson abbia piani decisamente interessanti!

Non ci resta che attendere! Vi aggiorneremo, come sempre, sugli sviluppo del reboot di Labyrinth.