La trilogia di Batman: parla Christopher Nolan

di

Ormai il 2012 è agli sgoccioli e una delle cose che ci ha regalato è stata la fine della trilogia su Batman diretta da Christopher Nolan. Ma ora Nolan, guardandosi indietro, bacchetta non poco i fan e gli spettatori che hanno continuato a definire la sua trilogia "realistica"..."casomai" spiega Nolan "è riferibile". 

Nolan ha spiegato che, sebbene il mondo che ha creato possa essere più realistico rispetto ad un qualsiasi cinefumetto di supereroi, definirlo cosi è inappropriato. Il regista ha anche spiegato che si è preso la sua dose di rischi ne Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno portando la pellicola, da poche scene d'azione ben misurate, ad un finale esplosivo, creando tensione sequenza dopo sequenza. Ma Nolan ha anche trovato il tempo per spiegare il suo finalino a sorpresa nel terzo film, oggetto di numerose critiche aspre tra i fan e gli spettatori sui vari siti e forum di tutto il mondo: "Non tutti i fan di Batman potranno essere d'accordo con la mia mia interpretazione della filosofia del personaggio"; il regista ha spiegato che è dalla sequenza di Batman Begins in cui Bruce e Alfred discutono proprio di questo ("creare un simbolo") che ha questa visione del personaggio e questo suo finale gli ha permesso di esprimerlo al meglio: "Batman non era importante come uomo, è più di questo. E' un simbolo, e il simbolo continuerà a vivere".

FONTE: CBM
Quanto è interessante?
0