La Torre Nera: ecco le prime reazioni della stampa che ha visto il film!

di

Le prime review della stampa che ha visto La Torre Nera sono... Lo scoprirete leggendo! Nel frattempo se cliccate QUI potete leggere la nostra recensione.

Oggi vi riportiamo le reazioni internazionali all'adattamento cinematografico del romanzo di Stephen King, La Torre Nera, una storia dark-fantasy che i fan dei libri hanno molto amato.

Già le prime reazioni al trailer non sono state buone, questo va detto. Molti fan hanno notato quanto poco di ciò che è stato loro mostrato, fosse in linea con ciò che avevano immaginato leggendo i libri. Tecnicamente La Torre Nera è un seguito di ciò che viene raccontato nei romanzi, ma in generale lo stile della pellicola non ha convinto, quasi fosse qualcosa di completamente distaccato dal mondo creato da King.

Ma vediamo come ha reagito la stampa al largamente anticipato film con attori del calibro di Matthew McConaughey e Idris Elba come protagonisti principali:

IGN – Marty Silva

"I personaggi originali creati da King, così pieni di difetti e profondamente tragici, sono inconsistenti in questa loro versione cinematografica perché la motivazione che dona loro profondità e spessore si è persa nel vento. Non voglio dire, con questo, che le performance degli attori siano pessime, in realtà adoro il cast e i protagonisti (...) Ma c'è poca carne al fuoco nello script per due degli attori contemporanei più dotati del momento, dovevano dare loro la possibilità di scavare a fondo per regalarci la visione di qualcosa mai visto prima."

Birth Movies Death – Scott Wampler

"La Torre Nera è un film pieno di difetti. E' una pellicola che dà la sensazione di correre troppo e arrancare allo stesso tempo. E' un film che annovera nel cast due dei più grandi attori in circolazione e li incatena in dialoghi goffi, insensati e privi di significative mortivazioni. Dà una sensazione di claustrofobia, quando invece avrebbe dovuto mostrare una gigantesca componente di epica grandiosità. Dopo decenni di attesa, dopo mesi in cui abbiamo tenuto le dita incrociate e sperato per il meglio, mi porta zero piacere il dovervi comunicare che La Torre Nera non funziana per niente."

Indie Wire – Kate Erbland

"I fan dei libri di King saranno probabilmente delusi dal modo in cui questo adattamento cinematografico tanto atteso mostra in modo spicciolo e frettoloso i punti fondamentali della trama e introduce rapidamente i personaggi senza mostrare di averne cura; il film non ha ritmo narrativo e il tutto sembra volerci catapultare verso il finale che, diciamocelo, lascerà molti basiti e confusi. Una narrazione breve è una cosa, ma un film di 95 minuti che non è in grado di regalare nemmeno la parvenza della straordinaria ed epica storia su cui basa la sua trama è una cosa completamente diversa. In gioco c'è il destino dell'intero universo, ma La Torre Nera perde momenti preziosi che non introducono, di fatto, le parti salientii, preoccupandosi principalmente delle scene d'azione, anch'esse sconnesse dal resto."

The Wrap – Dan Callahan

"La maggior parte delle scene ne La Torre Nera danno la sensazione di essere un disperato compromesso di qualche tipo, a volte sembra addirittura che ci siano delle scene mancanti perché andiamo da un punto all'altro dellanarrazione senza capire bene come ci siamo arrivati. Con del materiale fantasy di questo tipo, abbiamo la necessità di credere nelle invenzioni e nel loro concepimento, e non possiamo farlo se le scene vengono tagliate di netto in questo modo."

THR – John DeFore

"Film piuttosto lontano dalla magnificenza a cui ci avevano preparati, questa Torre manca della gravità costitutiva sia dei libri di King, che di quelli di Tolkien, a cui l'autore si è apertamente ispirato. La Sony di certo non aveva questo in mente.Un prodotto che può soddisfare certamente degli spettatori occasionali che non sono particolarmente attenti e che saranno attirati in sala dai nomi di King, di Elba e McConaughey. Chi è fan dei libri, di certo resterà amaramente deluso, i neofiti ne avranno un'impressione pessima."

Collider – Matt Goldberg

"La Torre Nera non ci fa neppure il favore di essere ridicolmente orrendo. Almeno avrebbe dimostrato di avere un minimo di ambizione, cosa che la pellicola evita sapientemente ad ogni scena. Al contrario, semplicemente esiste, desideroso di essere velocemente trascurao o, meglio, dimenticato.E' un vero peccato che questo adattamento non abbia avuto lungimiranza e visione d'insieme da diventare qualcosa di notevole, perché ci sono degli spunti che fanno pensare davvero che potesse essere un film più ambizioso ed emozionante.Purtroppo, Arcel si è avvicinato alla storia mostrandoci uno stile narrativo piatto e inesistente, senza mai osare, senza sfidare il pubblico, senza investire nei suoi personaggi e darci anche solo una minima ragione per tenere a questa pellicola. La Torre Nera non cade per via della mente di un bambino. Cade per perché è troppo imbarazzante da guardare!"

A voi la decisione finale...

Quanto è interessante?
4