Marvel

La Sony avrebbe potuto acquistare l'intero Universo Marvel già nel 1998

di

La Walt Disney Pictures sarà pure riuscita a riunire (più o meno) tutti i supereroi di casa Marvel sotto lo stesso tetto con il Marvel Cinematic Universe ma, svela il The Wall Street Journal, la Sony Pictures ne ha avuto l'occasione per farlo prima.

Nel 1998, svela il giornale, Yair Landau della Sony Pictures incontrò Ike Perlmutter per stringere un accordo per i diritti di Spider-Man. La Sony era interessata ad ottenere i diritti di sfruttamento cinematografico del personaggio, e la Marvel era sull'orlo della bancarotta. Per questo Perlmutter gli offrì, per soli 25 milioni di dollari, i diritti di tantissimi personaggi della Casa delle Idee tra i quali Iron Man, Thor, Ant-Man e Pantera Nera.

Ma Landau, afferma il giornale, rifiutò l'offerta perché "a nessuno frega degli altri personaggi della Marvel". La Sony ottenne i diritti di Spider-Man per soli 10 milioni di dollari, un accordo che Perlmutter elogiò ma non trovò i favori del suo socio, Avi Arad, che chiamò 'pietoso' l'affare.

La Sony ha prodotto cinque film sul personaggio, tra il 2002 e il 2014. Mentre i primi tre sono stati dei successi, gli ultimi due non hanno riscontrato il successo sperato né di pubblico né di critica. Vedendo il discreto successo di The Amazing Spider-Man 2, Kevin Feige dei Marvel Studios incontrò pubblicamente l'allora CEO della Sony, Amy Pascal, per parlare della possibilità di produrre il prossimo film sull'Uomo Ragno e integrarlo nel Marvel Cinematic Universe. A quanto pare, svela il The Wall Street Jounal, Pascal non la prese bene e lanciò il sandwich che stava mangiando contro Feige e "parzialmente scherzando" gli urlò di andarsene via. Il resto, però, è storia e Feige è riuscito a convincere la Pascal a stringere l'accordo ed ora Spider-Man è ufficialmente nel Marvel Cinematic Universe.

FONTE: TWSJ
Quanto è interessante?
7