La Russia nomina Steven Seagal come inviato speciale degli Stati Uniti d'America

La Russia nomina Steven Seagal come inviato speciale degli Stati Uniti d'America
di

Steven Seagal nel corso della sua adrenalinica carriera ha interpretato agenti della CIA, assassini e sicari, ma il passato weekend ha ricevuto un altro "ruolo", politico questa volta, dato che è stato nominato dalla Russia rappresentante speciale per il miglioramento dei rapporti tra Stati Uniti e, appunto, Russia.

Il ministero degli esteri Russo ha annunciato la nomina via Facebook, affermando che la missione dell'attore hollywoodiano sarà anche quella di "promuovere le relazioni tra Russia e Stati Uniti in campo umanitario, compresa la cooperazione culturale, nelle arti e negli scambi pubblici e giovanili". Si tratta di una posizione priva di retribuzione ed è paragonabile al ruolo di Ambasciatore di Buona Volontà delle Nazioni Unite.

In un Tweet, di conseguenza, Seagal ha dichiarato di essere "profondamente onorato e di accettare con umiltà la nomina", scrivendo: "Spero si possa lottare insieme per il perseguimento della pace, dell'armonia e potare risultati positivi per il mondo intero. Prenderò questo incarico molto seriamente".

Intervistato dall'emittente RT del Cremlino, inoltre, l'attore ha avuto modo di aggiungere: "Ho sempre avuto un forte desiderio di fare tutto il possibile per contribuire a migliore le relazioni russo-americane e ho lavoro instancabilmente a questa prospettiva per molti anni, attraversi vie non ufficiali, e ora sono molto grato per aver ricevuto l'opportunità di poterlo fare ufficialmente".

In passato, Steven Seagal aveva definito Vladimir Putin "uno dei leader migliori al mondo", aggiungendo di essere "un suo amico" e di "desiderare di migliore le relazioni tra i due paesi". È ormai da molti anni legato alla Russia, tanto che nel 2016 ha anche ottenuto la cittadinanza.

A quanto pare, Putin sarebbe un grande appassionato di Arti Marziali, disciplina che lo ha avvicinato a Seagal, con il quale è in buoni rapporti personali.

FONTE: NYT
Quanto è interessante?
8