La fusione AT & T-Time Warner è stata approvata: via libera al "deal" Disney-Fox?

di

Il giudice della Corte Distrettuale degli Stati Uniti, Richard Leon, ha approvato la fusione AT & T-Time Warner, dando il via libera agli 85,4 miliardi di dollari, nonostante le obiezioni del Dipartimento di Giustizia.

La decisione del Dipartimento di Giustizia della citazione in giudizio per impedire l'accordo tra AT & T-Time Warner è stata senza precedenti ed ha causato un'ondata di shock tra gli affaristi: era stata presa perché si temevano effrazioni a livello di antitrust. Tuttavia, adesso la richiesta di Disney di acquistare una grossa fetta dell'impero cinematografico e televisivo della 21st Century Fox può essere accolta proprio grazie a questa approvazione.

La decisione del Dipartimento di Giustizia di intervenire in questo caso non ha precedenti. Le due società operano infatti in settori correlati sì, ma non sono direttamente in concorrenza e questo tipo di fusione viene generalmente approvata dalle autorità di regolamentazione. Poiché l'industria sta cambiando, ora le aziende hanno bisogno sia del contenuto che della distribuzione per competere. Questo è uno dei principali fattori alla base di questo accordo: AT & T ha la rete di distribuzione, mentre Time Warner ha il contenuto. Lo stesso problema sta guidando la decisione di Rupert Murdoch di vendere la maggior parte degli asset di film e TV di 21st Century Fox. Fox ha il contenuto ma non la rete: se Comcast non darà ulteriore filo da torcere a Disney, probabilmente questo accordo sarà stipulato a breve.

Da adesso a luglio non dovremo far altro che aspettare di vedere come si svolgeranno gli eventi, naturalmente con il fiato sospeso!

Quanto è interessante?
3