L'Uomo D'Acciaio: Michael Shannon vede il film come socialmente rilevante

di

Man of Steel continua ad essere uno dei film che hanno creato più divisioni tra le reazioni degli spettatori nella storia recente, come è anche accaduto per Batman v Superman e Suicide Squad. Ora uno degli attori, in una recente dichiarazione, ha esposto la sua opinione riguardo all'importanza della pellicola.

Una delle voci più esplicite su com'è veramente lavorare nell'Universo DC è quella dell'attore Michael Shannon, che come ricorderete ha impersonato il Generale Zod in L'Uomo d'Acciaio.
In occasione di un recente panel in cui ha parlato al fianco della stella di Star Wars: Il Risveglio della Forza, ovvero Adam Driver, Shannon ha discusso della possibilità di realizzare film di successo con messaggi socialmente rilevanti e di come Man of Steel si inserisca all'interno di questo paradigma.
In particolare, Shannon ha dichiarato: "Ho guardato Man of Steel come un film molto rilevante dal punto di vista sociale, non necessariamente un film che come caratteristica principale avesse solamente quella di essere tratto da un fumetto. Questa è la storia di un gruppo di persone, di una civiltà. Essi vivevano in un pianeta e ne hanno utilizzato tutte le risorse, fino ad arrivare a distruggerlo. L'unica soluzione al problema che sono riusciti ad escogitare è stata quella di trovare ed andare a colonizzare un altro pianeta. La cosa che si deve notare è che questa è un'idea condivisa dal molti: di tanto in tanto di sentono molte persone che la sostengono.".

FONTE: CB
Quanto è interessante?
0