L'Uomo D'Acciaio: David S. Goyer risponde ad alcuni commenti

di

L'uscita de L'Uomo D'Acciaio non solo ha generato alcune controversie ma anche alcuni commenti sul terzo atto della pellicola. Ora David S. Goyer ha risposto a tali commenti. Trovate le dichiarazioni dopo il salto (ATTENZIONE! SPOILERS!)

ATTENZIONE! SPOILERS!!!
Nel terzo atto del film vediamo una battaglia enorme tra Zod e Superman. Ed edifici che crollano. I fan, ovviamente, hanno subito preso d'assalto i forum di mezzo mondo lamentandosi del fatto che Superman non salvi le persone in pericolo o ferite durante questo scontro. Goyer ora spiega: "abbiamo tentato di spiegare che Superman non è un Dio. Diciamo che è una figura simile a Dio ma non è onnipotente. Anche nei film non può salvare tutti. Penso che a Metropolis la gente sia morta. Chiaramente centinaia se non migliaia persone sono morte durante questo scontro. Probabilmente anche a Smallville delle persone sono morte". Il film, ovviamente, non mostra cadaveri né persone 'morire', ricordando la battaglia finale in The Avengers in cui, sebbene i Chitauri attaccassero New York, non venivano mostrati né morti né persone ferite: "quando affronti un pericolo del genere ci sono sempre dei danni collaterali. Questa è una cosa che non è stata rappresentata in un cinefumetto, se questi esseri si scontrano, ma se Hulk e Thor iniziano a picchiarsi tra loro ci sarebbero sicuramente dei morti. In particolare nel nostro caso, visto che Zod e i Kryptoniani se ne fregano se la gente muore. Ma sono sicuro che la gente muoia nel film e questo sconvolge non poco le persone". 

Quanto è interessante?
0