L'Uomo D'Acciaio: Bruce Timm, Mike Carlin e Dan DiDio parlano della 'controversia'

di

(ATTENZIONE, la news contiene SPOILERS) Ricorderete tutti della controversia nata dal finale de L'Uomo D'Acciaio. Ora numerose persone legate alla Dc Comics parlano di quella controversia esponendo i loro pensieri a riguardo. "E' la cosa più controversa che c'è nel film" spiega il leggendario Bruce Timm "lo sapevo da tempo perché ho letto lo script ma non sapevo che avrebbe fatto tutto questo clamore. Non ho veramente avuto problemi con quest'idea, funzionava nel contesto. Capisco che Superman ha questo modus operandi di non uccidere ma penso sia diventata una cosa un po' datata. E penso che il film offra una versione nuova del personaggio di Superman". Dan DiDio, invece, scherza a riguardo: "io sto ancora capendo cosa ci facessero quelle persone nella stazione dei treni mentre la città veniva distrutta...". Infine Mike Carlin dice la sua: "non mi ha sconvolto. Abbiamo fatto qualcosa di simile anche nei fumetti. Più che altro il mio problema è stato questo: se Superman doveva uccidere Zod, perché non l'ha fatto prima che venisse distrutta mezza città?".

FONTE: CBM
Quanto è interessante?
0