Kill Bill, Lucy Liu ricorda quando veniva chiamata Dragon Lady: "Offensivo"

Kill Bill, Lucy Liu ricorda quando veniva chiamata Dragon Lady: 'Offensivo'
di

Recentemente, Lucy Liu ha scritto un articolo pubblicato dal Washington Post nel quale ha parlato ampiamente della questione riguardante la rappresentazione degli asiatici al cinema e ha ricordato di come vada molto fiera del suo personaggio in Charlie's Angels, ma ha anche ricordato un episodio offensivo dopo aver fatto Kill Bill per Tarantino.

Nel suo articolo per il Washington Post, Liu ha scritto infatti: "Come parte di qualcosa di così iconico, il personaggio di Alex Munday ha normalizzato l'identità asiatica per il pubblico mainstream e lo ha reso un po' più inclusivo per gli americani". Proseguendo nell'articolo, Liu torna anche a quando girò Kill Bill di Quentin Tarantino, in cui interpretava la pericolosissima O-Ren Ishii, lamentando il fatto di essere stata chiamata Dragon Lady all'epoca: "In Kill Bill c'erano altre tre interpreti di rilievo che facevano delle killer professioniste oltre me, ma nessuno chiamò Dragon Lady Uma Thurman, Vivica A. Fox o Daryl Hannah. Posso solo concludere che sia stato perché non erano asiatiche".

Liu ha continuato: "Avrei anche potuto indossare un tuxedo e una parrucca bionda ma sarei comunque stata chiamata Dragon Lady per via della mie origini. Se non posso interpretare alcuni ruoli perché in America vengo ancora considerata Altro e io non voglio essere scelta solo per tipici ruoli asiatici per non supportare i loro stereotipi sento come se ci fossero dei muri metaforici nei quali noi donne asiatiche siamo confinate".

Potete recuperare l'articolo nella sua interezza sul Washington Post.

Rivedremo presto Lucy Liu nel cinecomic Shazam! Fury of the Gods al fianco di Zachary Levi. L'attrice sarà una dei villain del film che arriverà nelle sale di tutto il mondo nell'aprile 2022.

FONTE: Buzzfeed
Quanto è interessante?
5