Kevin Spacey: lo IATAS gli revoca l'Emmy e James Gunn si unisce alle critiche

di

L'attore di House of Cards doveva ricevere l'International Emmy Founders Award 2017 -l'Emmy per i prodotti televisivi internazionali - ma lo IATAS ha annunciato lunedì che il riconoscimento a Spacey è stato annullato in seguito alle accuse di molestie. Inoltre, il regista James Gunn si unisce al coro degli accusatori nei suoi confronti.

"L'International Academy of Art and Television Sciences ha annunciato oggi che, alla luce di quanto recentemente accaduto, ha deciso di revocare l'onorificenza per Kevin Spacey, pertanto non gli sarà più consegnato l'International Emmy Founders Award 2017," ha annunciato l'organizzazione con un comunicato.

La notizia arriva dopo l'accusa di molestie piovuta "in testa" a Kevin Spacey, che lo vorrebbe responsabile di un tentato attacco a sfondo sessuale nei confronti di Anthony Rapp - attore attualmente al lavoro sulla serie tv Star Trek: Discovery - quando questi era solo un ragazzino di 14 anni. Rapp ha rivelato l'accaduto parlando in un'intervista rilasciata a BuzzFeed domenica scorsa e gli eventi risalgono al lontano 1986, quando entrambi gli attori erano impegnati in una produzione di Brodway.

La risposta di Spacey non si è fatta attendere: l'attore ha chiesto scusa, rivelando tuttavia di non ricordare esattamente l'accaduto e di imputarlo, qualora fosse davvero avvenuto, al troppo consumo di alcool. Nello stesso post, Spacey ha dichiarato anche apertamente la sua omosessualità. E non lo avesse mai fatto! Il messaggio ha scatenato una valanga di malcontento nella comunità LGBTQ, e non solo. Questo perché dichiararsi omosessuale poco dopo aver ammesso di aver compiuto un aberrante atto nei confronti di un bambino, non è esattamente il tipo di "pubblicità" di cui un coming out avrebbe bisogno.

Inoltre la dichiarazione aperta di orientamento sessuale di una persona, quale che sia, non dovrebbe essere in alcun modo connessa all'abuso di minore, ed è questo il punto che ha dato fuoco alle micce della rabbia virtuale: a tutti è sembrato un voler puntare l'attenzione sul coming out piuttosto che sul presunto atto di pedofilia.

Da specificare che lo IATAS non deve essere confuso con gli Emmy Awards che vengono consegnati ogni settembre dall'Accademia delle Scienze e Arti Televisive. L'International Emmy Founders Award riconosce invece annualmente un premio a un individuo i cui traguardi creativi abbiano contribuito alla qualità delle produzioni televisive a livello globale. I precedenti vincitori sono stati personaggi quali Roone Arledge, David L. Wolper, Don Hewitt, Oprah Winfrey, Steven Spielberg, Dick Wolf, Ryan Murphy, Norman Lear, J.J. Abrams, Shonda Rhimes e, nel 1992, a 1992, Bill Cosby.

Vedremo se e a chi verrà consegnato il premio revocato a Spacey. Nel frattempo, al coro di quanti si sono scagliati contro l'attore, si aggiunge il regista di Guardiani della Galassia, James Gunn che, in un post diffuso sul suo account ufficiale Facebook, chiarisce il suo pensiero spiegando che dichiararsi gay nello stesso post in cui ci si scusa per aver assalito un bambino non ha davvero alcun senso. Il post intero potete leggerlo qui sotto.

Altra brutta storia.

Quanto è interessante?
7