Kevin Smith era dubbioso sulla prova di sua figlia in Jay and Silent Bob

Kevin Smith era dubbioso sulla prova di sua figlia in Jay and Silent Bob
di

Lavorare con i propri figli e riuscire a mantenere il giusto grado di obiettività non è un'impresa facile, ma Kevin Smith sembra aver quasi ecceduto nel senso opposto: il regista alle prese con il reboot di Jay and Silent Bob ha infatti ammesso di esser stato parecchio dubbioso sulla performance di sua figlia Harley Quinn.

"Al terzo giorno di riprese Harley è in scena praticamente per tutto il tempo. Così finiamo di girare, vado a casa e Jen mi chiede: 'Allora, com'è andata? Com'è stato il suo primo giorno?' E io le dico: 'Beh, penso sia davvero un'ottima attrice, ma penso che sia completamente in un altro c***o di film. Sembra che stia recitando in un dramma, mentre noi qui stiamo facendo una commedia da fattoni. Lei sembra così reale, ci mette davvero il cuore'. E Jennifer mi fa: 'Ed è una cosa buona?' Ed io: 'Sì che lo è, solo non so se abbia senso nel nostro film'. Ma dopo due giorni a guardarla recitare ho pensato: 'Penso che sia la scelta giusta. Sta stranamente riportando il film coi piedi per terra, lo rende più reale'. Se fosse stata irriverente e goffa come tutti i nostri personaggi non ci sarebbe stato uno stacco tra loro, invece così puoi davvero capire come questa ragazza si stia leccando una qualche fo****a ferita sul non sapere chi sia suo padre. Sarebbe dovuta apparire bidimensionale, perché è questo il modo in cui è scritta, è un film bidimensionale. Harley è stata in grado di dare corpo al suo personaggio e di renderlo reale, in qualche modo" ha spiegato Kevin Smith.

Il regista ha recentemente parlato anche dell'importanza che il ritorno di Ben Affleck ha avuto per il suo film. L'ultimo poster di Jay and Silent Bob, intanto, ha omaggiato il C'era una volta a... Hollywood di Tarantino, nel quale ha recitato proprio sua figlia Harley Quinn.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
1