Marvel

Kevin Feige sul ruolo da consulente della Marvel da parte di James Gunn

di

Come rumoreggiato da tempo, i Marvel Studios vorrebbero il regista dei due Guardiani della Galassia, James Gunn, come consulente dell'Universo Cinematografico dei Marvel Studios post-Avengers 4.

Il filmaker, al momento, sta scrivendo il suo Guardiani della Galassia vol.3, previsto per il 2020, cosi come sta sviluppando le storie cosmiche che vedremo nella Fase Quattro dell'Universo Cinematografico Marvel Studios.

"Mi hanno parlato di ricoprire questo ruolo" conferma Gunn a Vanity Fair riguardo le voci che lo vogliono come consulente dei prossimi titoli Marvel "Sono molto interessati. Ma non ho ancora deciso quale sarà il mio ruolo dopo Guardiani 3. Avengers 3 e 4 sono la fine di un'era per la Marvel. E' la fine di una storia a lungo termine raccontata nell'arco di dieci anni. E Guardiani della Galassia vol.3 è parte dell'inizio di cosa verrà dopo e, allo stesso tempo, il finale di questa iterazione dei Guardiani. Una cosa che mi ha chiesto Kevin Feige è aiutarlo a capire dove procedere subito dopo".

Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, gli fa eco, affermando che parte dell'accordo è - potenzialmente - vedere se c'è la possibilità concreta di produrre degli spin-off sui Guardiani della Galassia: "Il ruolo di Joss Whedon da consulente della Fase Due era diverso. Era più un contratto che lo portava a dirigere Age of Ultron e lo vedeva aiutarci a supervisionare il nostro lavoro negli altri film. Con James non è la medesima cosa. Siamo interessati a quel che ha fatto con i Guardiani e ai tanti personaggi che sono emersi in Guardiani che potenzialmente potrebbero avere il loro film. Parlare con James di dove potremmo procedere con questi progetti e se possano funzionare veramente, è sicuramente parte delle nostre conversazioni".

Quanto è interessante?
4