Marvel

Kevin Feige rompe il silenzio sui commenti "infelici" di Martin Scorsese

Kevin Feige rompe il silenzio sui commenti 'infelici' di Martin Scorsese
di

Dopo le risposte del CEO Disney Bob Iger e di vari filmmaker del MCU tra cui James Gunn, ha finalmente rotto il silenzio sulle dure critiche di Martin Scorsese anche il presidente dei Marvel Studios, nonché CCO della Casa delle Idee, Kevin Feige.

Il mese scorso il regista di The Irishman aveva definito i film Marvel dei "parchi a tema" piuttosto che cinema, una presa di posizione che poi ha meglio approfondito in un'intervista con il New York Times dove ha criticato il franchise perché secondo lui "non si prende alcun rischio."

Ospite al podcast di The Hollywood Reporter, l'architetto del Marvel Cinematic Universe ha commentato così le dichiarazioni di Scorsese: "Penso che non sia vero, e che siano dichiarazioni infelici. Ogni persona che lavora a questi film, me compreso, ama il cinema, ama i film, ama andare al cinema, ama l'esperienza comunitaria della visione in un cinema pieno di gente."

"Abbiamo fatto Civil War. Abbiamo messo i nostri due personaggi più popolari in un serio scontro teologico e fisico" ha aggiunto Feige. "Abbiamo ucciso metà dei nostri personaggi alla fine di un film. Penso che per noi sia divertente prendere il nostro successo e usarlo per prenderci rischi e sperimentare cose diverse."

Secondo il produttore, il concetto di cinema (e di arte) rimane comunque soggettivo: "Ognuno ha una definizione differente di cinema. Ognuno ha una definizione differente di arte. Ognuno ha una definizione differente di rischio. Qualcuno pensa che non sia cinema. Tutti hanno diritto di avere la propria opinione. Tutti hanno il dritto di ripeterla. Tutti hanno il diritto di scrivere articoli sulla propria opinione, e non vedo l'ora di sapere cosa accadrà dopo. Ma nel frattempo continueremo a fare film."

Siete d'accordo con Feige? Fatecelo sapere nei commenti.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
6