Per Kathleen Kennedy le controversie sui registi di Star Wars sono state esagerate

Per Kathleen Kennedy le controversie sui registi di Star Wars sono state esagerate
di

La presidente della Lucasfilm Kathleen Kennedy è tornata a parlare della controversia riguardante l'allontanamento di Phil Lord e Chris Miller dal set di Solo: A Star Wars Story e di Colin Trevorrow da L'Ascesa di Skywalker di come l'intera vicenda sia stata ingigantita dai media.

Nel corso di una recente intervista concessa al Los Angeles Times in occasione dell'imminente uscita nelle sale di Star Wars: L'Ascesa di Skywalker, la produttrice e imprenditrice americana è tornata sull'argomento scottante del licenziamento dei due registi dall'ultimo spin-off della saga poi completato e firmato da Ron Howard. La causa dell'allontanamento della coppia è stata sempre indicato con il consueto "divergenze di natura creativa" che si utilizza in genere in queste situazioni. L'altro allontanamento più noto è quello di Colin Trevorrow, inizialmente ingaggiato per scrivere e dirigere proprio l'Episodio IX, che ha poi visto il ritorno di J.J. Abrams in regia, mentre alla scrittura gli è stato affiancato Chris Terrio.

"Nessuno nel nostro lavoro sviluppa un progetto con una sola persona", ha commentato la Kennedy. "Funziona così e mi sembra perfetto. E' una parte molto comune in questo processo. E in questi casi ci ritroviamo sempre con delle critiche addosso perché si tratta di Star Wars. A causa della qualità di cui vado in cerca raggiungo sempre i migliori talenti e viceversa". Su Colin Trevorrow: "Non direi che non abbia funzionato. Colin aveva un enorme svantaggio che era il non essere stato coinvolto fin da Il Risveglio della Forza e in parte in quelle prime discussioni dove avevamo esplorato il senso generale della storia e di dove doveva andare. Come tutti i processi di sviluppo è stato solo in corso d'opera dopo aver letto la prima stesura della sceneggiatura che abbiamo capito che ci si stava dirigendo in una direzione che non sentivamo giusta, non come l'avevamo immaginata all'inizio".

"Avevamo una scadenza, quindi abbiamo dovuto prendere una decisione forte per avere ancora l'opportunità di rispettare i tempi. Ma ripeto, Colin aveva questo enorme svantaggio di non esserci stato dall'inizio, da quelle discussioni sul Risveglio della Forza".

Lo stesso J.J. Abrams, salito poi a bordo dell'ultimo episodio, aveva dichiarato che non era sua intenzione quella di tornare dopo Il Risveglio della Forza. Di recente si è parlato anche del fandom tossico di Star Wars.

Star Wars: L'Ascesa di Skywalker uscirà nelle sale il 18 dicembre 2019.

Quanto è interessante?
2