Karawan Fest si terrà a Roma dal 27 al 29 novembre con l'ingresso gratuito

di

Nel quartiere Torpignattara a Roma, dal 27 al 29 novembre 2015, si terrà il Karawan Fest, il festival di cinema che affronta i temi della convivenza, dell’identità, dell’incontro tra culture in tono programmaticamente non drammatico.

Il programma prevede il 27 novembre 19:30 l’inaugurazione della mostra fotografica Sonny Story, di Marcello Scopelliti, la vita di uno dei tanti ragazzi indiani della Pianura Pontina, un appassionante viaggio fotografico tra il Punjab e l'Italia. A seguire ci sarà la proiezione di due film: Aiyyaa di Sachin Kundalkar, film pieno di umorismo, energia e passione, che esplora il tema del desiderio femminile al ritmo travolgente delle danze bollywoodiane e infine Sulemani Keeda, diretto da Amit V Masurkar, eletto miglior film indipendente indiano del 2014. Sabato 28 novembre invece si inizierà a partire dalle ore 19:00, con il concerto dei Moon Stars Studio, formazione di giovani musicisti di origine bengalese e dall'accento romano. A seguire ci sarà la proiezione del lungometraggio bengalese Television, di Mostofa Sarwar Farooki, un nuovo astro nascente del cinema sud est asiatico. Infine ci sarà la proiezione della commedia romantica Dum Laga Ke Haisha, di Sharat Katariya, una storia di due giovani che dovranno scontrarsi con le proprie tradizioni. La giornata conclusiva del 29 novembre inizierà con con una selezione di cortometraggi di animazione dalla Siria, seguita da un incontro con artisti, registi, giornalisti ed esperti del settore (da Raffella Cosentino a Carolina Popolani, da Leonardo De Franceschi, a Khalid Chaouki, ma anche Celeste Costantino e Giulia Pietroletti). Per finire ci sarà la proiezione di Andalousie Mon Amour, commedia satirica marocchina diretta da Mohamed Nadif. Il tema centrale del film sarà l'immigrazione ed è dedicato a tutte le persone che partono verso un viaggio ignoto cercando la fortuna in Europa.

Quanto è interessante?
0