Kang Soo-yeon, morta a 55 anni la star del cinema sudcoreano: vinse anche la Coppa Volpi

Kang Soo-yeon, morta a 55 anni la star del cinema sudcoreano: vinse anche la Coppa Volpi
di

La settimana comincia con un lutto terribile per il cinema sudcoreano: a soli 55 anni si è infatti spenta Kang Soo-yeon, attrice fondamentale per lo sviluppo della settima arte in Corea del Sud, protagonista di innumerevoli successi e vincitrice di premi prestigiosi anche in Occidente, tra cui una Coppa Volpi a Venezia.

Nata a Seoul il 18 agosto 1966, Kang Soo-yeon cominciò sin dall'infanzia a coltivare la passione per la recitazione: dopo vari lavori minori, la notorietà arrivò dunque nel 1986 grazie al ruolo di Oknyo in The Surrogate Woman, film che, come anticipato in apertura, valse all'attrice una meritatissima Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile alla 44esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia.

Il 1989 è invece l'anno del riconoscimento come miglior attrice al Festival Internazionale del Cinema di Mosca per il suo ruolo in Come Come Come Upward, mentre tra gli altri lavori di Kang Soo-yeong vanno sicuramente ricordati anche All That Falls Has Wings del 1990, Girl’s Night Out del 1998, Hanbando del 2006 e Hanji del 2011.

La morte dell'attrice colpisce inoltre anche Netflix, sempre più attenta alle produzioni coreane (qui, a tal proposito, trovate alcuni drama coreani da recuperare su Netflix): Kang Soo-yeong ha infatti recentemente preso parte a Jung_E, serie il cui esordio è atteso proprio per questo 2022.

FONTE: deadline
Quanto è interessante?
3