Justice League, Snyder Cut: l'interprete di Darkseid rivela come ha ottenuto il ruolo

Justice League, Snyder Cut: l'interprete di Darkseid rivela come ha ottenuto il ruolo
di

Dopo averlo confermato direttamente via Twitter, l'interprete di Darkseid in Justice League, Ray Porter, tagliato dal montaggio cinematografico manipolato da Warner e Joss Whedon e ora pronto a debuttare nello Snyder Cut il prossimo anno, ha avuto modo di rivelata come sia riuscito a ottenere la parte ormai 4 anni fa.

Durante una recente intervista a The Film Exiles, Porter ha finalmente spiegato il suo casting nel ruolo di Darkseid, signore di Apokolips, uno dei supervillain più potenti dell'intero Universo DC, tra i più temibili e pericolosi, quasi controparte del Thanos del Marvel Cinematic Universe, se non più forte. Ecco cos'ha rivelato l'attore in merito alla sua parte:

"Qualcuno aveva detto a Zack Snyder che io doppiavo audiolibri e lui è un regista che ama molto ascoltare i suoi copioni. C'è qualcosa di più immediato e viscerale nel sentir pronunciare le parole che hai scritto anziché sederti e leggerle sulle pagine. Così l'ho aiutato, essenzialmente raccontando le sceneggiature, doppiandole, e anche alcune delle riscritture e cose del genere".

Poi continua: "Io e Zack siamo andati subito molto d'accordo e ancora oggi è così. È una persona fantastica, lui e Deborah [la moglie] sono alcune delle persone più gentili che io conosca. Poi un giorno ho saputo che voleva che fossi io a interpretare Darkseid. La cosa che più mi ha entusiasmato del ruolo è stata l'idea di incontrare i fan al San Diego Comic-Con, di avere un giocattolo con le mie sembianze".

Sfortunatamente, è andata come è andata, ma adesso ha modo di rifarsi ed è già un nome in bocca a tutti i fan DC. Per ulteriori approfondimenti vi lasciamo al nostro speciale sulla Zack Snyder's Justice League.

Quanto è interessante?
3