Justice League, i sequel si faranno? Per Forbes l'accordo con Discovery è un'opportunità

Justice League, i sequel si faranno? Per Forbes l'accordo con Discovery è un'opportunità
di

Il nuovo accordo tra WarnerMedia e Discovery potrebbe offrire l'opportunità perfetta per proseguire la visione di Zack Snyder, se non al cinema, almeno in tv. Vediamo cosa ne pensano i colleghi di Forbes.

Come tutti ormai sappiamo, lo Snyder Cut rappresenta soltanto una parziale realizzazione di quello che sarebbe dovuto essere il progetto capitanato da Zack Snyder per gli eroi DC.

Ma mentre Warner Bros. ha infine ceduto e contribuito al completamento e alla distribuzione di Zack Snyder's Justice League, la compagnia è stata molto chiara riguardo ad eventuali sequel: non si faranno.

Il più recente accordo tra WarnerMedia e Discovery, tuttavia, potrebbe portare un vantaggio pratico-economico tale da convincere i piani alti a puntare ancora sull'ex-architetto del DCEU, almeno in teoria. Secondo Forbes, infatti, la situazione potrebbe risolversi con una miniserie da distribuire attraverso le piattaforme streaming a disposizione (HBO Max su tutte, ma considerata l'abbondanza di servizi attivi, tra HBO Go, HBO Now, Discovery+, che potrebbero benissimo subire una fusione, o al massimo un accorpamento in stile Disney/Hulu).

Con un budget di, ipotizziamo, 25 milioni di dollari a episodio/capitolo, simile a quello apparentemente speso dalla compagnia rivale per i suoi nuovi show sui supereroi come WandaVision e The Falcon and The Winter Soldier, ci si potrebbe assicurare una prosecuzione per la storyline ideata da Snyder senza andare a intaccare la continuity dei nuovi film, approfittando del fatto che ormai si stanno esplorando più angoli del Multiverso.

In più, una simile soluzione potrebbe aprire le porte a dei crossover con gli altri show televisivi dedicati agli eroi DC, come quelli targati The CW o HBO Max, sempre mantenendo separati i loro universi grazie alle possibilità fornite dall'appena citato Multiverso.

Ovviamente, tutto questo potrebbe accadere solo se Zack e Deborah Snyder, come anche il cast originale del film, fossero disposti a tornare. Alternativamente, non sarebbe male nemmeno l'opzione animata, naturalmente con un budget adeguato.

C'è poi da pensare che, oltre ad andare a vantaggio degli spettatori che hanno amato o meno o meno l'operato di Snyder (perché un simile discorso potrebbe espandersi anche ad altri prodotti DC, ad esempio i Batman di Burton oppure quelli di Christopher Nolan, per citarne solo un paio), realizzando contenuti settimanali di questo tipo ci si potrebbe assicurare un maggiore interesse e forse anche fidelizzazione del pubblico alle piattaforme streaming, e magari portare anche nuovi abbonati.

I fattori in campo sono molti, ed è un discorso che deve prendere in considerazione svariati altri aspetti, ma voi che ne pensate? Credete ci siano dei meriti per una simile operazione? Fateci sapere nei commenti.

FONTE: Forbes
Quanto è interessante?
7