Justice League, nuovi retroscena: il cut di Snyder prima dell'addio "faceva pena"

Justice League, nuovi retroscena: il cut di Snyder prima dell'addio 'faceva pena'
di

Dopo il post di Zack Snyder sull uscita di Justice League in digitale, continuano ad emergere retroscena sulla produzione del cinecomix DC Films a seguito della pubblicazione del reportage di Rolling Stones commissionato da Warner Media.

Secondo la rivista, infatti, il regista avrebbe proiettato la sua versione finale di Justice League, della durata di due ore e diciotto minuti, ai capi dipartimento della Warner Bros. il 5 maggio 2017, in una sala privata negli studi di Burbank. Una fonte a conoscenza di quella versione del film, tagliata da Snyder per poter uscire nelle sale, ha definito quel cut "inguardabile" e "senza gioia". Da notare che, poco dopo questi eventi, il 20 maggio Snyder si sarebbe dimesso dal film DC Extended Universe a seguito di una tragedia familiare e Joss Whedon, che aveva diretto Avengers e Avengers: Age of Ultron per i Marvel Studios, venne assunto dalla Warner Bros. per dirigere le riprese aggiuntive e finire la produzione, modificando notevolmente la pellicola.

La versione cinematografica di Justice League, che mantenne il credito a Snyder come regista nonostante già allora i rapporti indicassero che Whedon aveva cambiato la maggior parte del film, venne pubblicata nelle sale il 17 novembre 2017. L'anno scorso, dopo una nuova mini-sessione di altre riprese aggiuntive e un massiccio lavoro di post-produzione, HBO Max ha pubblicato la versione definitiva di Justice League di Zack Snyder, come pensata originariamente dall'autore.

Continueremo a seguire la vicenda da vicino, quindi rimanete sintonizzati.

Quanto è interessante?
3