Justice League, il regista sulla Snyder Cut: "Non sapevo se mi era permesso parlarne"

Justice League, il regista sulla Snyder Cut: 'Non sapevo se mi era permesso parlarne'
di

Quando si tratta di grandi cinecomics ad alto budget la riservatezza è d'obbligo, per cui Zack Snyder non era sicuro di poter parlare al pubblico della sua mastodontica Snyder Cut di Justice League.

Durante un'intervista per Film Junkee Vodka Stream, il regista è ritornato ai giorni in cui l'hashtag #SnyderCut era ancora un neonato che si faceva timidamente largo tra i social: "A quel tempo non ero sicuro di quanto mi fosse consentito parlarne. Volevo informare i fan, non sapevo se ad un certo punto sarebbe venuto qualcuno a fermarmi".

In realtà potremmo dire che Snyder è stato uno dei primi sostenitori della sua riedizione, dato che sin da subito ha stretto un forte legame con i fan che gli chiedevano informazioni su di essa. Nel corso degli anni ha continuato a pubblicare foto e indizi che rimandavano all'effettiva esistenza della Snyder Cut, e per fortuna non ci sono state mai pressioni da parte di Warner Bros.

"In un certo senso, ne sono stato incoraggiato", ha concluso il regista, ammettendo che all'inizio l'uscita della Snyder Cut era solo un sogno in bianco e nero, dato che l'edizione esisteva solo sullo schermo del suo computer in questa particolare veste cromatica. Le cose sono cambiate da allora, e non vediamo l'ora di apprezzarne il risultato nel 2021.

FONTE: cbr
Quanto è interessante?
3