Justice League, Ray Fisher apre al ritorno: 'Per Zack Snyder lo farei'

Justice League, Ray Fisher apre al ritorno: 'Per Zack Snyder lo farei'
di

Tra Ray Fisher e DC Films è ormai guerra aperta: l'(ex?)attore di Cyborg ha intrapreso da tempo una sua personalissima battaglia che l'ha portato a scontrarsi prima con Joss Whedon e poi con il presidente Walter Hamada. L'avventura della star nel DC Extended Universe è dunque da considerarsi definitivamente conclusa?

Ad oggi sembrerebbe proprio di sì: l'esclusione di Ray Fisher dal cast di Flash è un segno inequivocabile delle posizioni della produzione al riguardo, e l'attore stesso non sembra intenzionato a tornare a lavorare con alcune delle persone coinvolte. A meno che...

Nelle sue ultime dichiarazioni, infatti, Fisher non ha escluso il ritorno dei panni di Cyborg se a chiamarlo fosse il suo amico Zack Snyder: "Alzerei sicuramente il telefono. Non c'è possibilità che io non alzi il telefono, sarebbe folle. Anche se mi chiamasse solo per chiedermi come va, a quella chiamata risponderei sicuramente. Potrebbe anche dirmi: 'Hey, sto facendo Dawn of the Dead 2 e ti voglio per la parte di uno zombie', mi starebbe bene" ha spiegato l'attore.

La palla, a questo punto, passa a Snyder: riuscirà il regista a convincere la produzione a tornare sui propri passi? Lo scopriremo solo vivendo. Recentemente, intanto, Warner Bros. ha risposto alle pesanti accuse di Ray Fisher.

FONTE: screenrant
Quanto è interessante?
5