Justice League, Joss Whedon sulla controversia con Gal Gadot: "non l'ho minacciata"

Justice League, Joss Whedon sulla controversia con Gal Gadot: 'non l'ho minacciata'
di

Joss Whedon è tornato a parlare in una lunga intervista con il New York Magazine nella quale ha affrontato anche l’argomento Justice League rispondendo alle parole di Gal Gadot (Wonder Woman) che lo aveva accusato di minacce.

L’anno scorso l’attrice aveva rivelato in un'intervista ciò che il regista le aveva detto sul set di Justice League. A maggio ha confermato che le notizie secondo cui Joss Whedon avrebbe minacciato la sua carriera durante le riprese erano vere. Whedon infatti avrebbe minacciato di danneggiarla, questo perché Gadot si sarebbe rifiutata di dire alcune battute che rendevano il suo personaggio troppo “aggressivo”.

Tornando sull’argomento Whedon ha affermato di ritenere che il problema fosse una barriera linguistica tra lui e Gadot, nata in Israele.

"Non minaccio le persone. Chi lo fa? L'inglese non è la sua prima lingua e tendo ad essere fastidiosamente forbito quando parlo", ha detto Whedon. New York Magazine ha quindi contattato Gadot che ha detto di "aver capito perfettamente" tutto ciò che Whedon le ha detto.

Whedon ha descritto la sua decisione di provare a "aggiustare" il taglio del film di Zack Snyder come uno dei suoi più grandi rimpianti. A cinque anni dalla sua uscita Justice League continua ancora a sollevare polemiche, Whedon ha parlato anche di Ray Fisher, non andandoci leggero.

FONTE: IW
Quanto è interessante?
2