Justice League, Joss Whedon al vetriolo: 'Cast indisponente, Ray Fisher pessimo attore'

Justice League, Joss Whedon al vetriolo: 'Cast indisponente, Ray Fisher pessimo attore'
di

Ci sarà un giorno in cui Justice League smetterà di suscitare polemiche, ma non è questo il giorno: parafrasi tolkieniane a parte, le nuove dichiarazioni di Joss Whedon sembrano destinate effettivamente ad allontanare ulteriormente il momento in cui si potrà discutere del film con Henry Cavill e Gal Gadot con adeguata serenità.

Nel corso di un'intervista rilasciata al The New York Times, infatti, il regista della prima versione del film definito da Ben Affleck come la peggior esperienza della sua carriera ha voluto difendere il proprio lavoro dalle innumerevoli critiche rivoltegli nel corso di questi anni, in particolare dopo l'uscita della Snyder Cut.

Whedon sembra averne davvero per tutti, almeno a giudicare dai primi estratti dell'intervista circolati sul web: dal cast in generale ("Mai lavorato con un gruppo più indisponente") alla ben nota polemica su Cyborg e Ray Fisher (il regista definisce la storia di Victor Stone "priva di senso logico", mentre bolla Ray Fisher come un attore non all'altezza).

Chiosa finale sul suo rapporto con il web: "L'internet dei primi giorni mi ha portato in cielo, l'internet di oggi mi ha tirato giù. Una simmetria perfetta". Vedremo cosa verrà fuori dal resto dell'intervista: state pur certi che Whedon, ancora una volta, non passerà inosservato! Recentemente, intanto, anche Jeremy Irons ha affossato il Justice League di Joss Whedon.

Quanto è interessante?
5