Justice League, un'immagine del mitologico Snyder Cut svela una morte inaspettata

Justice League, un'immagine del mitologico Snyder Cut svela una morte inaspettata
di

Dopo aver confermato l'esistenza dello Snyder Cut durante una recente convention, il regista Zack Snyder è tornato a mostrare briciole della sua originale visione di Justice League, che come sappiamo è stata largamente modificata dalla Warner Bros. e da Joss Whedon, che lo ha sostituito alla regia.

Non è un segreto che Zack Snyder avesse dei piani piuttosto grandi e ambiziosi per il franchise di Justice League e sul DC Extended Universe che aveva inaugurato con Man of Steel, piani che però non hanno incontrato il gradimento della major.

A causa di un lutto familiare il regista, già in collisione con lo studio, decise definitivamente di rinunciare al progetto e farsi da parte, con Whedon che riscrisse gran parte della sceneggiatura girando un'intensa sessione di riprese aggiuntive, al termine della quale delle idee di Snyder non era rimasto praticamente più nulla. Da anni ormai i fan sperano in un rilascio della versione del film ribattezzata come "Snyder Cut" e il regista ha sporadicamente continuato ad aggiungere benzina sul fuoco condividendo foto, video e storyboard sul suo account Vero.

L'ultima immagine pubblicata - che potete trovare in calce all'articolo - mostra Cyborg che guarda con orrore mentre suo padre viene ucciso all'interno di una sorta di camera di contenimento (presumibilmente con una Scatola Madre).

Secondo precedenti dichiarazioni del regista, i fan avevano unito i puntini e dedotto il dottor Silas Stone sarebbe morto in Justice League, con suo figlio Cyborg che sarebbe arrivato a Justice League 2 semidistrutto, con intatti solo la testa e il torso. Di conseguenza, è possibile che Whedon abbia rimosso questa sequenza su richiesta della Warner Bros., che come ricorderete aveva intenzione di realizzare uno stand-alone su Cyborg, e avendo deciso di impedire a Snyder di allungare la sua storia in più di un film, avrebbe avuto le mani legate con il personaggio di Ray Fisher.

Recentemente, il regista ha raccontato per filo e per segno la storia originale del film:

"L'originale Justice League scritto da me e Chris Terrio non è quello che è stato girato. L'idea vera e propria, quella spaventosa, non è mai stata realizzata perché lo studio pensava che fosse una follia. La storia è un po' lunga, la verità è che la sequenza dell'incubo di Batman in Batman V. Superman era una mia idea sin dall'inizio e sarebbe stata spiegata più avanti, in un eventuale futuro in cui Darkseid ha conquistato la Terra e Superman ha perso a causa dell'Equazione dell'Anti-Vita. Alcuni membri della Justice League sarebbero sopravvissuti e stavano lavorando a una nuova equazione per mandare Flash indietro nel tempo a parlare con Bruce Wayne, per spiegargli che Lois era la chiave ..."

Snyder ha proseguito:

"C'era anche una scena in Justice League che poi è stata rimossa nel montaggio finale. Wonder Woman e Batman stanno parlando tra loro e Bruce le dice: 'Io ero proprio qui quando Barry Allen è venuto da me e mi ha detto che Lois Lane era la chiave'. Lei gli risponde: 'Lo è, per Superman. Ogni cuore ne ha una'. Lui chiude con: 'Credo che sia qualcosa di più, qualcosa di molto più oscuro'. Se Superman avesse saputo che in qualche modo proteggere Lois era responsabilità di Batman, sarebbe impazzito e lo avrebbe cercato dappertutto fino a scovarlo per fargliela pagare. Per questa ragione quando lo cattura gli dice: 'Lei era tutto il mio mondo e tu me l'hai portata via'. Questo è quello che accade nell'incubo che avete visto in Batman v Superman: Dawn of Justice, ma al quale non è stato dato alcun seguito."

Inoltre, il regista Kevin Smith ha rivelato che Snyder aveva pensato ad una trilogia. Alla fine del film sarebbe infatti dovuto apparire Darkseid, che sarebbe stato il villain principale del secondo film. Lanterna Verde sarebbe dovuto comparire già nel primo film, che nel secondo film avrebbe guidato la Justice League ad Apokolips, il pianeta di Darkseid, sul quale i supereroi avrebbero combattuto il fianco della Green Lantern Corps.

Alla fine del film però Darkseid avrebbe conquistato la Terra, introducendo quel futuro distopico intravisto nella sequenza Incubo di Dawn of Justice: nell'ultimo film della trilogia i protagonisti avrebbero dovuto ribaltare il mondo distopico di Darkseid, con Batman che si sarebbe sacrificato per sconfiggere il villain.

Per altri aggiornamenti, vi rimandiamo alle dichiarazioni di Snyder sulla creazione di Wonder Woman.

Quanto è interessante?
7