Justice League, Henry Cavill rivela perché non ha supportato lo Snyder Cut

Justice League, Henry Cavill rivela perché non ha supportato lo Snyder Cut
di

Dopo aver anticipato la possibilità di un sequel di Man of Steel, film per il quale i bookmaker sono pronti a scommettere su JJ Abrams come regista, la star Henry Cavill ha svelato come mai non ha ancora supportato lo Snyder Cut di Justice League.

Per celebrare il secondo anniversario di Justice League, infatti, qualche giorno fa i fan di tutto il mondo e perfino molte delle star del film hanno preso d'assedio i social media per sponsorizzare la director's cut di Zack Snyder. I co-protagonisti Ben Affleck e Gal Gadot hanno guidato la carica insieme ad altri membri del cast, ma Cavill è rimasto in disparte provocando un silenzio piuttosto rumoroso.

In una recente intervista con Jake Hamilton, all'attore è stato chiesto come mai non abbia aiutato i suoi colleghi nella campagna pubblicitaria a sostegno della visione di Snyder, e la risposta di Henry Cavill è stata sorprendentemente esilarante.

"Non direi che c'è un motivo particolare ... Forse mi mancano i baffi, che è la cosa più importante. Per me, è stato solo un promemoria straziante che adesso non li ho più. Non volevo riaprire quella ferita."

Per altri approfondimenti, vi segnaliamo che l'attore ha parlato dei famosi baffi di Superman in un'altra recente intervista che abbiamo pubblicato nei giorni scorsi. Recuperatela, se non lo avete ancora fatto, cliccando sul link evidenziato qui sopra, e come al solito restate sintonizzati per ogni eventuale aggiornamento sul futuro di Henry Cavill nei panni di Superman o sui cinecomic DC Films in generale.

FONTE: HH
Quanto è interessante?
5