di

Justice League è stato il film più discusso della settimana per via del movimento #ReleaseTheSnyderCut, il gruppo di fan che ormai da mesi è sempre più attivo nel richiedere a gran voce di pubblicare il film originale realizzato da Zack Snyder.

Nel weekend l'hashtag in questione è arrivato addirittura tra le prime tendenze mondiali, attirando di conseguenza l'attenzione di importanti quotidiani generalisti come il New York Times, che nel suo report ha fatto luce sulle differenze tra lo Snyder Cut di Justice League e la versione finale di Joss Whedon.

Come sappiamo, infatti, Warner Bros. ha scelto di ingaggiare il regista di The Avengers per "aggiustare" la pellicola dopo che un gruppo ristretto di cineasti - tra cui Andrea Berloff (Straight Tutta Compton), Alla Heinberg (Wonder Woman) e lo stesso Whedon - aveva bocciato il montaggio provvisorio di Snyder in seguito ad uno dei consueti test screening. Ma vediamo cosa è cambiato dalla versione originale.

Stando al Times, lo Snyder Cut avrebbe dato molto più spazio a Wonder Woman (Gal Gadot), Lois Lane (Amy Adams) e Diane Lane (Martha Kent), mentre Joss Whedon ha scelto addirittura di rimuovere completamente anche l'interesse amoroso di Flash interpretato da Kiersey Clemons. A conferma della delusione di Ray Fisher, inoltre, dal film è stata eliminata l'intera sottotrama sia di Flash che di Cyborg. Infine, Whedon ha aggiunto ulteriori battute per rendere il film più divertente.

A ciò dobbiamo aggiungere anche le molte informazioni emerse dopo l'uscita del film, soprattutto per quanto riguarda la presenza di Darkseid: come è noto, infatti, il film era stato pensato come il primo capitolo di una trilogia in cui la Justice League avrebbe affrontato il nipote e superiore di Steppenwolf.

Nonostante le tante richieste dei fan, che Zack Snyder ha ringraziato personalmente, ricordiamo che Warner Bros. al momento non ha in programma di pubblicare lo Snyder Cut.

FONTE: NY Times
Quanto è interessante?
8