Justice League, è caos! La produzione risponde alle accuse di Ray Fisher

Justice League, è caos! La produzione risponde alle accuse di Ray Fisher
di

In settimana si è scatenato un vero e proprio caos intorno a Justice League, non la famosa Zack Snyder's Justice League che arriverà su HBO Max ma sulla versione cinematografica firmata Joss Whedon.

In un primo momento, infatti, l'attore Ray Fisher (interprete di Cyborg) era comparso sui social ritrattando alcuni complimenti fatti al regista in passato, ma nella giornata di ieri abbiamo assistito ad una vera e propria escalation quando sempre Fisher ha pubblicamente attaccato Whedon accusandolo di aver tenuto un comportamento inaccettabile sul set del film, che gli fu affidato dopo l'allontanamento di Snyder.

Sebbene Whedon e Geoff Johns (anche lui finito nel post accusatorio di Fisher) non abbiano commentato la notizia una volta raggiunti da diversi reporter statunitensi, il produttore Jon Berg ha parlato con Variety:

"E' categoricamente falso dire che la Warner Bros. ha consentito qualsiasi tipo di comportamento non professionale. Ricordo solo che Fisher era arrabbiato perché volevamo che dicesse 'Booyaa', una tipica frase di Cyborg nella serie animata". La serie animata a cui Berg fa riferimento è Teen Titans e il suo spin-off Teen Titans Go!, l'ultimo dei quali ancora in onda su Cartoon Network. Entrambi gli spettacoli presentano Cyborg e il suo celebre "Booyah", al punto che il personaggio è diventato famoso per questo.

Parlando con The Black Cape Magazine all'inizio di questa settimana, Fisher ha detto che non voleva che Cyborg "fosse relegato a sputare tormentoni da 'nero che fa il figo'. Non è qualcosa che mi interessa guardare, non trovo che ci sia assolutamente niente di interessante."

Attendiamo ulteriori sviluppi, che sicuramente non tarderanno ad arrivare.

Quanto è interessante?
3