Justice League: Batman, il solitario, cerca di costruirsi dei legami in JL!

di

In Justice League, film diretto in "staffetta" prima da Zack Snyder e poi da Joss Whedon, vedremo il Cavaliere Oscuro - interpretato nel DCEU da Ben Affleck - cercare di stringere dei legami d'amicizia.

Batman è sempre stato un eroe solitario, è la sua caratteristica principale, se vogliamo. Lo abbiamo visto sempre comportarsi da outsider, anche in Batman v Superman: Dawn of Justice è stato così: l'eroe di Gotham credeva che il figlio di Kripton fosse una minaccia, non un aiuto per l'umanità, fino al momento in cui il sacrificio di Superman l'ha convinto del contrario. Parlando con US Weekly, Ben Affleck ha detto quanto segue del personaggio che interpreta:

"In Batman v Superman non aveva più speranza, ma in Justice League la ritroverà. Deve aprirsi agli altri e fare gioco di squadra. Sa che ne ha bisogno."

E i suoi compagni, nella Lega della Giustizia saranno Superman (Henry Cavill), Wonder Woman (Gal Gadot), The Flash (Ezra Miller), Aquaman (Jason Momoa) e Cyborg (Ray Fisher).

Poi Affleck ha proseguito:

"Lui è tipo l'ultimo dei solitari, ma cerca davvero di fare in modo che le cose funzionino e sviluppa una buona relazione con tutti loro. Potrebbe anche essere una specie di mentore per Flash!"

Justice League arriva in sala il 16 novembre!

Quanto è interessante?
4