Jurassic Park, svelato un nuovo errore del film: ecco come cacciavano i Velociraptor

Jurassic Park, svelato un nuovo errore del film: ecco come cacciavano i Velociraptor
di

Un studio pubblicato sulla rivista 'Palaeogeography, Palaeoclimatology, Palaeoecology' ha fatto luce su un nuovo "errore" di Jurassic Park. Il gruppo dell'Università americana del Wisconsin Oshkosh coordinato dal paleontologo Joseph Frederickson, infatti, ha confermato che i Velociraptor non cacciavano in gruppo.

Studiando la chimica dei denti degli esemplari vissuti in Nord America durante il Cretaceo, tra 115 e 108 milioni di anni fa, gli autori dello studio sono riusciti a ricostruire le abitudini di caccia di questi dinosauri collegandole alla loro dieta.

"Abbiamo analizzato la presenza di isotopi del carbonio e dell’ossigeno dei denti di esemplari giovani e adulti, per ricostruire la loro dieta e da questa le loro abitudini di caccia" ha spiegato Frederickson (via ANSA). "Spesso si pensa che i velociraptor cacciassero in branchi come i lupi. Questa ipotesi però ha alcuni punti deboli, come il fatto che gli attuali discendenti dei dinosauri, uccelli, coccodrilli e draghi di Komodo, non cacciano in gruppi, e che raramente le loro prede hanno dimensioni superiori agli stessi cacciatori. Inoltre, nei resti fossili dei velociraptor non c’è traccia di un comportamento di caccia in gruppo".

Recentemente, a proposito delle incongruenze della saga, uno studio firmato dal paleontologo Dr. Nizar Ibrahimha ha registrato una scoperta secondo cui lo Spinosaurus (apparsi nel terzo capitolo del 2001) in realtà non ero affatto un predatore terrestre che a volte entrava nell'acqua in cerca di nuove prede, ma esattamente il contrario.

Per altri approfondimenti, qui potete trovare le nostalgiche foto dal set di Jurassic Park e alle migliori battute di Jeff Goldblum.

Quanto è interessante?
4