Sì, in Jumanji: The Next Level c'è una grande connessione con il film originale

Sì, in Jumanji: The Next Level c'è una grande connessione con il film originale
di

In Jumanji: Benvenuti nella Giungla erano i protagonisti ad entrare nel mondo del gioco divenuto videogioco e non Jumanji a riversarsi nel mondo reale, tanto che la connessione al film originale con Robin Williams era proprio una capanna costruita dal suo Alan Parrish durante i ventisei anni di prigioni nel gioco.

Pur continuando la storia dei nuovi protagonisti, il regista Jake Kasdan ha rivelato in una nuova intervista come Jumanji: The Next Level continui ad essere anche omaggio al primo e mitico film di Joe Johnston, in particolare con la reintroduzione nel franchise di Bebe Neuwirth nei panni di Nora Shepard, la zia di Peter e Judy nel primo capitolo del 1995.

Nonostante venga nominata più e più volte e mostrata anche alla fine del film in compagnia di Danny De Vito, è davvero difficile riconoscerla dato il passare del tempo e soprattutto la sua parte marginale all'interno del primo film. È comunque interessante la sua logica evolutiva, perché in Jumanji la Zia Nora voleva trasformare la casa ormai in malora dei Parrish in cui si era trasferita in un Bed & Breakfast, mentre in The Next Level ha acquistato il ristorante cittadino prima gestito dai personaggi di De Vito e Danny Glover.

Questo rende ancora più stuzzicante un eventuale Jumanji 4, perché la presenza di Nora nel progetto e il finale dove è nuovamente il gioco ad entrare nel mondo reale promettono un quarto capitolo da ritorno alle radici ma completamente trasformate per adattarsi ai nuovi canoni del franchise.

Vi lasciamo alla recensione di Jumanji: The Next Level.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
5